Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 20 Febbraio 2020, ore 13.20
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Incidente Ancona, ENI: a lavoro su cause. Gru revisionata

Energia, Finanza ·
(Teleborsa) - Con riferimento a quanto accaduto ieri, 5 Marzo, sulla piattaforma a gas Barbara F, ENI conferma che intorno alle ore 05.00 di questa mattina (6 Marzo, ndr) è stato recuperato il collega rimasto vittima dell’incidente.

Il corpo, che si è inabissato all’interno della cabina a 70 metri di profondità, è stato recuperato in seguito ad una operazione condotta da una squadra composta da personale addetto all’Emergenza ENI e il coordinamento dalla Capitaneria di Porto.

Continuano le operazioni di messa in sicurezza e recupero della cabina e del braccio della gru.

Il gruppo del cane a sei zampe conferma inoltre che l’operatore del mezzo navale rimasto ferito in modo più significativo è stato sottoposto ieri a un intervento chirurgico dall’esito positivo.

ENI "sta proseguendo nello svolgimento di tutti gli approfondimenti possibili per individuare le cause dell’accaduto. Secondo i primi rilievi, la gru oggetto dell’incidente era stata revisionata secondo normativa in data 23 agosto 2018 e al momento dell’incidente il carico della gru, un serbatoio vuoto, era di 6.5 tonnellate a fronte di una capacità massima consentita di 18 tonnellate".

Ulteriori informazioni saranno fornite non appena disponibili.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.