Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 25 Aprile 2019, ore 08.05
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mobili, settore in crescita dal 2016 con Lombardia in testa

Export traina l'incremento di produzione sia nella regione sia a livello italiano

Economia ·
(Teleborsa) - Ondata positiva per l'artigianato manifatturiero del mobile in Lombardia, con valori della produzione in costante miglioramento nel triennio che va dal 2016 al 2018. Nell'analisi si è evidenziata anche una crescita del 2,6% nel 2018, supportata in maniera vigorosa dal fronte dell'export che fa registrare le migliori performance.

E' quanto emerge da Lombardia Speciale che, in occasione del "Salone del mobile" di Milano, dedica il suo approfondimento settimanale ai dati dell'Osservatorio di Confartigianato Lombardia sul settore del mobile in regione.
Questo conta al suo interno 5.340 imprese di cui, per il 60,9%, sono aziende artigiane, una percentuale che raggiunge il 70% tra le imprese nate nel 2018. Artigiane sono anche la quasi totalità delle aziende della regione che operano nel settore della riparazione di mobili, circa 630 su 670 totali. Importanti anche nel settore della produzione dei mobili, in cui lavorano in Lombardia 28.678 addetti, di cui 11.892 nell'artigianato (pari al 41,5%).

Per quanto riguarda il trend del made in Lombardia all'estero, che vede la regione in quinta posizione nella classifica dei 28 Paesi europei per export di mobili, i principali mercati di destinazione sono Francia (13,0%), Stati Uniti (11,1%), Germania (8,8%), Cina (7,3%), Svizzera (7,1%), Regno Unito (5,1%), Spagna (3,2%), Russia (3,2%), Belgio (2,5%) e Emirati Arabi Uniti (2,0%).
La provincia di Monza-Brianza è la prima delle province italiane per specializzazione dell'artigianato nella produzione di mobili ed è quella a maggior vocazione produttiva nel settore del mobile.

Parlando invece più in generale, coinvolgendo anche le altre regioni, lo studio condotto da Mediobanca, pubblicato anch'esso all'avvio del Salone del Mobile, rileva che nel 2017 le imprese operanti nella filiera del legno e nell'arredo hanno generato un fatturato aggregato pari a 21,8 miliardi, in crescita del 4,4% rispetto all'anno precedente, di cui circa un terzo, ovvero 9 miliardi, proveniente da vendite realizzate all'estero.

Per quanto riguarda i comparti, a crescere maggiormente nel 2017 sono stati i produttori di mobilio per ufficio e spazi pubblici, con un incremento dell'8,7% nelle vendite, seguiti dai produttori di cucine, che hanno registrato un più 7% e da quelli di legno e derivati in aumento del 6,8%. Meno dinamici, invece, sono risultati i mercati dell'illuminazione, in lieve crescita dello 0,9% e delle poltrone e dei divani con un avanzamento dello 0,8%.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.