Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 20 Luglio 2019, ore 05.28
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Ferrari, 2018, risultati industriali e finanziari migliori da record

Approvato il bilancio al 31 dicembre 2018. Il Cavallino rampante chiude l'anno chiude l'anno con un utile netto di 787 milioni e in crescita del 46% rispetto al 2017. I soci hanno anche approvato, di conseguenza, la distribuzione di un dividendo di 1,03 euro per azione

Finanza ·
(Teleborsa) - "La Ferrari ha chiuso il 2018 con i risultati industriali e finanziari migliori della sua storia". Lo ha affermato il presidente John Elkann all'assemblea degli azionisti sul bilancio annuale nel quale si è approvato il documento che chiude l'anno con un utile netto di 787 milioni e in crescita del 46% rispetto al 2017. I soci hanno anche approvato, di conseguenza, la distribuzione di un dividendo di 1,03 euro per azione.

Di fronte a questi risultati Elkan ha poi proseguito affermando con entusiasmo che la società è "unica, giovane, con un meraviglioso futuro davanti a sé. Essere Ferrari significa capacità di realizzare automobili che nessun altro può fare. Quest'anno lanceremo cinque nuovi modelli. Siamo entrati - ha spiegato il presidente - nel decennio che ci porterà a festeggiare i 100 anni di vita del Marchio, 100 anni da quando il Drake creò la scuderia Ferrari, a Modena, nel 1929. Quello che verrà sarà un decennio entusiasmante, l'occasione per mettere in atto tutte le potenzialità di una società che non ha eguali nel mondo e che ci porterà i frutti di un lavoro che abbiamo già iniziato a fare", ha proseguito l'esponente di casa Agnelli.

In risposta alle critiche fattegli dall'ex presidente del Cavallino Rampante, Luca Cordero di Montezemolo, il capo dell'attuale gestione ha poi controbattuto affermando che "al vertice della Ferrari si sta per quello che si può dare alla società e non per guadagno personale, vanagloria o visibilità. Si appartiene a questa società non per quello che la Ferrari può dare. Al contrario: farne parte significa pensare innanzitutto a quello che ciascuno può dare alla Ferrari, lavorando con umiltà, motivazione e passione".
Infine, Elkan ha concluso il suo intervento ringraziando personalmente l'AD Louis Camilleri per il grande lavoro fatto in azienda.

Per quanto riguarda il futuro del colosso del lusso Made in Italy, è proprio quest'ultimo a rendere noto che la Ferrari guarda con fiducia al raggiungimento degli obiettivi finanziari. Questi ha infatti confermato l tale visione affermando che la società "è entrata nel 2019 come il più forte brand globale e siamo fiduciosi nella nostra abilità di raggiungere target in linea con le strategie che abbiamo indicato al Capital markets day di settembre.Continuiamo ad avere un libro ordini molto forte e gli ordini acquisiti sono in linea con le nostre aspettative".


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.