Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 24 Luglio 2019, ore 08.21
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Trump: "Grande accordo commerciale con UK in caso di hard Brexit"

Il presidente degli Stati Uniti in visita a Buckingham Palace ha offerto a Londra la possibilità di fare affari "una volta che si sarà liberata dalle catene" dell'Ue

Economia ·
(Teleborsa) - "Negoziati già iniziati". Ieri nel suo primo giorno di visita a Londra, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato su Twitter la possibilità di "un grande accordo commerciale una volta che la Gran Bretagna si sarà liberata dalle catene" dell'Ue.

Non facendo mistero del suo sostegno per la Brexit, Trump, durante il banchetto organizzato in suo onore alla regina Elisabetta a Buckingham Palace, ha affermato: "Il coraggio dei figli e delle figlie del Regno Unito (durante la Seconda Guerra mondiale) hanno sempre assicurato che il vostro destino rimanga sempre nelle vostre mani". Qualche minuto dopo la Casa Bianca ha twittato che il "presidente Trump sostiene il raggiungimento della Brexit in modo tale da poter garantire la stabilità economica globale garantendo il volere degli elettori sull'indipendenza del Regno Unito". Nei mesi scorsi Trump aveva espresso giudizi durissimi giudizi nei confronti di Theresa May. Per il Presidente americano se la Premier britannica aveva fallito nel suo compito di far uscire il Paese dalla Ue come richiesto dal referendum è stato perché non aveva scelto, come lui le aveva consigliato, la linea della hard Brexit.

In attesa delle dimissioni di May, venerdì prossimo, Trump ha già fatto sapere di considerare l'ex ministro degli Esteri Boris Johnson, fautore di un'uscita a tutti i costi, anche senza un accordo, l'uomo giusto per guidare il Paese. Oggi nel secondo giorno della visita di Stato Trump incontrerà proprio la Premier uscente mentre migliaia di persone, tra cui il leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn, protesteranno in piazza. A sollevare molte preoccupazioni nell'opposizione laburista è stata l'intervista in cui l'ambasciatore Usa a Londra, Woody Johnson, ha detto che tutti i settori dell'economia britannica, compreso il servizio sanitario e l'agricoltura, dovranno essere "sul tavolo" dei negoziati di un nuovo accordo di libero scambio con gli Stati Uniti.











(Foto: DaniKauf CC BY-SA 3.0)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.