Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 24 Giugno 2019, ore 14.07
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Porto Trieste-RFI: accordo potenziamento collegamenti ferroviari

Il documento siglato dal Presidente AdSP Zeno D'Agostino e dall'Amministratore delegato e DG di RFI permetterà un deciso sviluppo del trasporto merci su rotaia

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Il rafforzamento della connessione ferroviaria tra Porto di Trieste e rete nazionale per l'incremento del traffico merci su rotaia a beneficio dello scalo marittimo è al centro dell'accordo tra Autorità di Sistema Portuale Mare Adriatico Orientale e Rete Ferroviaria Italiana siglato tra Zeno D'Agostino, Presidente AdSP e Maurizio Gentile, Amministratore delegato e Direttore generale RFI.

L'accordo, un aggiornamento di un'intesa del 2016, consentirà al tempo stesso maggiore efficienza e operatività sui moli per la riduzione del numero e dei tempi delle manovre oggi necessarie. L’obiettivo é di realizzare entro il 2023 almeno una parte significativa del Piano Regolatore Portuale.

La stazione di Trieste Campo Marzio, dove recentemente sono anche iniziati i lavori per la realizzazione del secondo Museo Nazionale Ferroviario a cura della Fondazione FS, diverrà lo snodo più importante a servizio del Porto. Il Piano Regolatore del Porto di Trieste prevede infatti la realizzazione di importanti interventi infrastrutturali e tecnologici con un nuovo assetto dei binari al servizio appunto del Porto in modo da creare una migliore connessione con i moli V, VI e VII, l’ampliamento del Punto Franco Doganale ed altri interventi per permettere così l'ampliamento dell’area destinata agli impianti d'armamento.

RFI interverrà pure su impianti e linee della dorsale portuale Servola-Aquilinia e con lavori che riguardano le stazioni di Cervignano Smistamento e Villa Opicina in modo da creare un unico sistema di gestione del trasporto ferroviario delle merci provenienti dallo scalo marittimo.




Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.