Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 22 Agosto 2019, ore 06.46
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Inaugurazione Ponte di Annone, Toninelli: "Evitare altri morti come per il Morandi"

Inaugurata la nuova infrastruttura alla presenza del Ministro Danilo Toninelli

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - A quasi tre anni dal crollo del Ponte di Annone, avvenuto il 28 ottobre del 2016, è stato tagliato il nastro della nuova costruzione. Alla cerimonia erano presenti il Presidente della Regione Lombarida, Attilio Fontana, il Ministro alle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli, il Presidente della Provincia di Lecco, Claudio Uselli e il Sindaco di Annone Patrizio Sidoti.

Il Ministro Toninelli, dopo aver scambiato alcune parole con la vedova del'insegnante Claudio Bertini, morto a seguito del crollo del cavalcavia, ha dichiarato: "Quello che vareremo nei prossimi anni sarà il più grande piano infrastrutturale di manutenzione dell'esistente. Perché il Ponte Morandi ci insegna tante cose, perché ci sono delle strade statali che sono state chiuse dai magistrati perché erano cattive condizioni. Bisogna evitare che ci siano altri morti come quando un cavalcavia crolla in testa a uno che sta andando a lavorare o sta vivendo normalmente."

"Nel contratto di programma ANAS 2014-2020 che stiamo aggiornando - ha aggiunto il Ministro - finalmente metteremo l’impronta di questo governo. Dal 60 al 70% sarà rimodulato per la manutenzione dell’esistente, ordinaria e straordinaria. Significa migliaia e migliaia di piccoli cantieri su tutto il territorio nazionale. Ci saranno tante imprese locali che lavoreranno a tante opere sui territori che permettono a noi, gente per bene, di andare a lavorare e vivere in una quotidianità normale senza che un ponte ci cada sulla testa."

Alla domanda sulla possibilità di un'ulteriore analisi costi-benefici sulla TAV, Toninelli ha risposto che vorrebbe impegnare i soldi necessari a "fare un buco in una montagna" per altre opere. Ribadendo infine il NO alla TAV secondo la linea del Movimento 5 Stelle.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.