Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 29 Febbraio 2020, ore 08.12
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Libia, Conte: "No a opzione militare, soluzione politica sotto egida ONU"

Il Ministro degli Esteri Di Maio: "Serve missione europea"

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Il Governo italiano guarda alla Conferenza di Berlino in programma domenica prossima, 19 gennaio e continua a tessere le fila diplomatiche.

"L’Italia è concentrata da tempo affinché la crisi sia orientata a una soluzione politica, condividiamo un forte impegno congiunto per promuovere una sostenibile soluzione politica sotto l’egida delle Nazioni Unite", ha detto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, parlando di Libia al termine del colloquio con il Primo Ministro del Regno dei Paesi Bassi, Mark Rutte che ha voluto complimentarsi con il Premier italiano per il lavoro che l'Italia sta svolgendo in Libia," importantissimo per il ruolo dell'Europa sulla scena mondiale".

"Con l’approssimarsi della conferenza di Berlino - ha proseguito Conte - la nostra posizione è chiara e coerente: non c’è spazio per una soluzione militare che acuirebbe le sofferenze e l’instabilità della regione".

Una missione europea in Libia "sarebbe un passo importante per fermare le interferenze esterne" anche perché "gli europei sono quelli che più hanno da perdere da una Libia instabile". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio riferendo in Aula al Senato sulla Libia.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.