Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 18 Febbraio 2020, ore 20.23
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee più ottimiste su Coronavirus. Milano bene con banche

Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Acquisti diffusi sui listini azionari europei e su Milano, che procedono spediti verso una partenza presumibilmente positiva per Wall Street. Nessun contraccolpo dai dati dell'UK, che ha confermato una frenata del PIL e della produzione, mentre si guarda con più ottimismo all'emergenza Coronavirus, con un contagio che sembra rallentare il passo. Occhi puntati sul discorso di Powell: il Presidente della Fed questo pomeriggio riferirà al Congresso USa.

L'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,092. Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +138 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,96%.

Nello scenario borsistico europeo sostenuta Francoforte, con un discreto guadagno dello 0,76%, buoni spunti su Londra, che mostra un ampio vantaggio dello 0,76%, performance più composta per Parigi, che mostra un moderato rialzo dello 0,30%. Piazza Affari continua la seduta in rialzo, con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,49%. In luce sul listino milanese i comparti telecomunicazioni (+1,62%), tecnologia (+1,38%) e vendite al dettaglio (+1,31%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, effervescente UBI Banca, con un progresso del 2,37%, grazie al dividendo ed ai risultati.

Incandescente Prysmian, che vanta un incisivo incremento del 2,23%.

In primo piano Unipol, che mostra un forte aumento del 2,15%.

Ben impostata Amplifon, che mostra un incremento dell'1,88%.

Dal lato opposto Moncler, che cede il 2,74%, per le preoccupazioni dell'impatto del virus cinese.

Soffre Ferragamo, che evidenzia una perdita dell'1,84%.

Scivola in rosso Fineco, con un decremento dell'1,80% dopo i conti.

Si concentrano le vendite su Pirelli, che soffre un calo dell'1,20% dopo un giudizio cauto espresso da Equita Sim.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.