Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 27 Maggio 2020, ore 04.21
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Coronavirus, Salini Impregilo: piano rigoroso per affrontare emergenza in tutte le sedi e cantieri nel mondo

L'Ad del Gruppo: "Abbiamo attivato un processo senza precedenti con una task force di oltre 120 persone che monitorano più di 100 cantieri nei 5 continenti"

Economia, Salute e benessere, Trasporti ·
(Teleborsa) - Dall'esplosione dei contagi da coronavirus, "stiamo vivendo un momento molto complesso che cambierà per sempre le nostre vite. Oggi la nostra priorità è garantire la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, dei nostri partner, di tutta la comunità in cui realizziamo le nostre opere. Ma siamo anche consapevoli che questa crisi ci affida una doppia responsabilità, che affrontiamo con spirito di servizio: da un lato proteggere, tutelare e garantire la salute dei nostri lavoratori, adottando tutte le misure più stringenti per assicurare l’incolumità fisica delle persone; dall’altro fare in modo che i progetti strategici non si fermino".

Lo ha dichiarato attraverso una nota l’Ad di Salini Impregilo, Pietro Salini, che così ha proseguito: "Dal nuovo ponte di Genova agli altri cantieri nel mondo, Salini Impregilo si impegna a rispettare questo patto: realizzare le grandi opere necessarie per le comunità e allo stesso tempo proteggere i propri lavoratori. Stiamo cercando di proseguire le attività nei cantieri che abbiano le condizioni per poterlo fare, per garantire la continuità in opere strategiche per la comunità e per i nostri clienti, applicando nel modo piu rigido possibile la normativa in continua evoluzione richiesta dagli stati in cui operiamo.

A partire dal mese di febbraio 2020 con il diffondersi dell’infezione da COVID-19 che ha messo a dura prova il sistema produttivo globale e la capacità delle imprese di operare, il Gruppo ha immediatamente adottato misure di contrasto alla diffusione del virus e di protezione della salute dei dipendenti, sia per il personale di staff che per quello che opera nei cantieri.

"Abbiamo attivato un processo senza precedenti - sottolinea Salini - con una task force di oltre 120 persone che ogni giorno definiscono ed adattano i processi alle mutevoli condizioni e monitorano l’applicazione delle misure di prevenzione e di contenimento di eventuali criticita, in oltre 100 cantieri in 5 continenti. Sempre in collaborazione con tutte le parti economiche e sociali del territorio. Siamo parte dell’immane sforzo di interi sistemi paese, attore di un settore strategico che sarà centrale per la ripresa cui guardiamo tutti con speranza, al fianco di clienti, autorità e territorio".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.