Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 1 Giugno 2020, ore 20.29
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Coronavirus, oltre 700 mila casi e 30mila morti nel mondo

In testa gli Usa con 132mila casi ma su morti, purtroppo, prima Italia a quota 10mila

Economia, Salute e benessere ·
(Teleborsa) - Crescono i numeri del coronavirus nel mondo. Hanno superato quota 700mila i casi confermati: secondo il contatore della Johns Hopkins University hanno raggiunto, per la precisione, quota 704.095, con gli Usa primi per numero di contagi, con 132.637 casi confermati, seguiti da Italia con 97.689 casi e dalla Cina, che ne dichiara 82.122 casi.

Nel complesso, i decessi legati alla pandemia nel mondo sono stati 33.509, in questo caso, purtroppo, in cima alla graduatoria c'è l'Italia con 10.779 casi, seguita a breve distanza dalla Spagna, 6.606 decessi, e Cina con 3.182 vittime, anche se nelle ultime ore aumentano i dubbi sulla effettiva veridicità dei numeri che in realtà potrebbero essere molti di più di quelli comunicati ufficialmente.

Nelle scorse ore, intanto, il Presidente Usa Donald Trump in una conferenza stampa con la task force guidata dal suo vice, Mike Pence, ha annunciato un ponte aereo per portare a New York il materiale sanitario per affrontare l'epidemia di coronavirus. Trump ha comunicato che al JFK Airport è già arrivato il primo aereo con due milioni di mascherine e tute, oltre 10 milioni di guanti e 70.000 termometri e che arriveranno altri 51 voli con forniture.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.