Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 4 Giugno 2020, ore 02.35
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Seduta euforica per Milano e le Borse europee

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - In Europa si scatenano gli acquisti, così come a Piazza Affari che mostra un'ottima performance. Sul mercato statunitense, si registrano scambi in forte rialzo per lo S&P-500.

L'Euro / Dollaro USA è in aumento (+0,93%) e raggiunge quota 1,089. Lieve calo dell'oro, che scende a 1.655,5 dollari l'oncia. Lieve aumento per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un rialzo dello 0,50%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +190 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all'1,58%.

Tra le principali Borse europee ottima performance per Francoforte, che registra un progresso del 2,79%, exploit di Londra, che mostra un rialzo del 2,19%, e su di giri Parigi (+2,12%).

Pioggia di acquisti sul listino milanese, che mostra un guadagno del 2,19% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, giornata brillante per il FTSE Italia All-Share, che avanza a 18.956 punti. In denaro il FTSE Italia Mid Cap (+1,14%), come il FTSE Italia Star (1,8%).

Si distinguono a Piazza Affari i settori servizi finanziari (+6,40%), tecnologia (+5,00%) e materie prime (+4,56%).

Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti telecomunicazioni (-2,56%), chimico (-1,47%) e alimentare (-1,06%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, acquisti a piene mani su Exor, che vanta un incremento dell'8,27%.

Effervescente CNH Industrial, con un progresso del 7,30%.

Incandescente Buzzi Unicem, che vanta un incisivo incremento del 6,77%.

In primo piano Fiat Chrysler, che mostra un forte aumento del 6,47%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Atlantia, che prosegue le contrattazioni a -5,48%.

Scivola Telecom Italia, con un netto svantaggio dell'1,38%.

In rosso Campari, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,10%.

Spicca la prestazione negativa di Terna, che scende dell'1,08%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Anima Holding (+9,07%), doValue (+8,24%), Banca Farmafactoring (+6,38%) e Banca Mediolanum (+5,57%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Inwit, che prosegue le contrattazioni a -4,73%.

Sensibili perdite per Salini Impregilo, in calo del 4,24%.

In apnea Tod's, che arretra del 3,78%.

Tonfo di IMA, che mostra una caduta del 3,62%.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull'andamento dei mercati, domani alle 01:50, in Giappone, saranno pubblicati gli Ordini macchinari core (-2,7% nelle stime degli esperti). L'indicatore mostra la variazione percentuale mensile dei nuovi ordini di macchine utensili.

In USA sarà annunciato il dato sulle Scorte di Petrolio alle 16:30 di domani nel pomeriggio. I dati sul greggio dell'EIA indicano le scorte settimanali in barili in giacenza presso le imprese USA. Il valore di tali giacenze influenza il prezzo dei prodotti petroliferi, con il consequenziale impatto sull'inflazione e su altre forze economiche.

Alle 08:00 di giovedì verrà distribuito il dato sulla Produzione industriale del Regno Unito, per il quale gli analisti stimano 0,3%. La produzione industriale misura la variazione, al netto dell'inflazione, della produzione manufatturiera, delle miniere e dei servizi. Valori superiori alle previsioni vanno interpretati come positivi dal punto di vista monetario.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.