Sabato 11 Luglio 2020, ore 16.09
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Nomisma, cresce bisogno informazioni in scia coronavirus

Lockdown ha modificato nel profondo abitudini e stili di vita degli italiani

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - All'alba della "Fase 2" della crisi del coronavirus "cresce il bisogno di informazione degli italiani" e aumentano non solo "le occasioni di informarsi ma anche il numero di fonti consultate". Lo rileva Nomisma nella quinta uscita dell'osservatorio "Lockdown: come e perchè sta cambiando le nostre vite".

"I 49 giorni di lockdown - spiega l'istituto di ricerca - hanno modificato nel profondo le abitudini e gli stili di vita degli italiani, anche nel modo di informarsi. Il bisogno di conoscere e capire la situazione, la necessità di ridurre l'incertezza e il senso di smarrimento legato a quella che sarà la 'nuova normalità' contribuiscono ad aumentare il tempo dedicato a cercare notizie e ad aggiornarsi.

Ci informiamo di più- Prima della quarantena era poco più dell'80% la quota di italiani che consultava almeno un mezzo di informazione al giorno". Il monitoraggio di Nomisma sulle abitudini durante il lockdown indica che questa percentuale oggi è del 91%.

Si moltiplicano anche "le occasioni di fruizione rispetto al pre-coronavirus. La metà degli italiani (49%) cerca informazioni sull'evoluzione della situazione Covid-19, i tempi del lockdown e le modalità di ripartenza un paio di volte al giorno, il 42% lo fa più di tre volte, a riprova della necessità di rimanere aggiornati e di trovare risposte. Solo il 2% sceglie in generale di non informarsi affatto (contro il 5% di chi non accedeva alle news già prima dell'emergenza sanitaria)".




(Foto: ncassullo / Pixabay)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.