Lunedì 6 Luglio 2020, ore 10.17
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Conte, "Non occorre avere investiture né pieni poteri". Maggioranza tiene

"Il Governo Draghi: chiacchiericcio". Su Fase 2: "Ci è costata enormi sacrifici ed è per questo che non può essere intesa come un liberi tutti"

Economia ·
(Teleborsa) - "Sono fortemente convinto che un sistema come il nostro non abbia affatto bisogno di investiture messianiche, né di uomini investiti di pieni poteri". Così il premier Giuseppe Conte "parla" in un'intervista sul quotidiano torinese La Stampa in cui ricorda che domani lunedì 4 maggio "entriamo nella Fase 2 dell'emergenza" ma che "non può essere intesa come un liberi tutti".

Il Premier definisce "solida" la maggioranza (stiamo "lavorando bene" con Italia viva); mentre definisce solo "chiacchiericcio" il possibile sviluppo di una coalizione di larghe intese con la formazione di un nuovo Governo a guida Mario Draghi. Il Presidente del Consiglio nell'intervista esclude il ricorso a una "patrimoniale", facendo presente che "il nostro debito rimane sostenibile".

In previsione dell'avvio della Fase 2, Giuseppe Conte ribadisce che "Questa nuova fase ci è costata enormi sacrifici ed è per questo che non può essere intesa come un liberi tutti"
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.