Venerdì 10 Luglio 2020, ore 18.25
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Recovery Fund, Centeno fiducioso: Troveremo accordo

Nessuna Troika ma "la parola riforma non è una parolaccia", sottolinea il Presidente dell'Eurogruppo

Economia ·
(Teleborsa) - Strada in salita per il Recovery Fund che ha trovato più di qualche "nemico", ultimo dei quali la Finlandia che ieri sera si è aggiunta al cosiddetto "blocco" dei rigoristi. Il Presidente dell'Eurogruppo Mario Centeno, però, fa professione di moderato ottimismo dicendosi " certo che troveremo punti in comune" per un accordo "che includerà sovvenzioni e prestiti".

Nel corso di una videoconferenza organizzata dall'Economist, Centeno precisa che "l'obiettivo non è quello di appianare tutti i debiti, ma di eliminare i costi della crisi nel tempo", sottolineando che nel fondo "c'è una componente di solidarietà" ma "non sono coinvolti trasferimenti permanenti" e "sono previsti rimborsi" con tempi lunghi per "evitare a tutti i costi di essere esposti a una seconda ondata di crisi" economica.

Occorre, però, fare in fretta. "In questo momento - ha proseguito Centeno - siamo tutti concentrati ad approvare il pacchetto in vista della pausa estiva" perché "una rapida approvazione" del Recovery Fund "darà agli Stati membri maggiore fiducia nello sviluppo dei loro piani" d'investimento. "E' importante", ribadisce, far partire il nuovo strumento "subito a gennaio" insieme al nuovo bilancio UE.

Poi, spazio a una rassicurazione. Nel Recovery Fund "non ci saranno condizioni in stile Troika, quei giorni fortunatamente sono finiti", ha ribadito. "Ci saranno condizioni" di spesa dei fondi "legati a priorità" d'investimento Ue "come per i fondi strutturali", conclude Centeno, sottolineando anche che la richiesta di riforme ai Governi "fa parte del processo" ma "la parola riforma non è una una parolaccia".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.