Sabato 26 Settembre 2020, ore 17.59
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Giornata difficile per l'equity europeo. Milano in rosso

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Tutte in calo le principali Borse europee. Giornata "no" anche per il listino milanese, che tuttavia mostra cali meno consistenti. Nel frattempo, a Wall Street è poco sopra la parità l'S&P-500.

L'Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,47%. Lieve aumento dell'oro, che sale a 1.808,9 dollari l'oncia. Seduta positiva per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dello 0,72%.

Lo Spread fa un piccolo passo verso il basso, con un calo dell'1,77% a quota +164 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all'1,21%.

Tra le principali Borse europee spicca la prestazione negativa di Francoforte, che scende dello 0,80%, senza spunti Londra, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi, e Parigi scende dello 0,96%.

A Milano, si muove sotto la parità il FTSE MIB, che scende a 19.880 punti, con uno scarto percentuale dello 0,62%; sulla stessa linea, depressa il FTSE Italia All-Share, che scambia sotto i livelli della vigilia a 21.656 punti.

Variazioni negative per il FTSE Italia Mid Cap (-0,85%); sulla stessa tendenza, in ribasso il FTSE Italia Star (-1,01%).

In buona evidenza a Milano i comparti telecomunicazioni (+1,14%), materie prime (+0,90%) e immobiliare (+0,72%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori tecnologia (-3,80%), automotive (-1,61%) e viaggi e intrattenimento (-1,51%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, buoni spunti su Telecom Italia, che mostra un ampio vantaggio dell'1,78%.

Ben impostata Mediobanca, che mostra un incremento dell'1,73%.

Tonica ENI che evidenzia un bel vantaggio dell'1,42%.

In luce Saipem, con un ampio progresso dell'1,30%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su STMicroelectronics, che ottiene -4,22%.

Affonda Prysmian, con un ribasso del 2,31%.

Crolla Interpump, con una flessione del 2,20%.

Vendite a piene mani su Nexi, che soffre un decremento del 2,10%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, BPER (+5,59%), Mutuionline (+2,25%), Italmobiliare (+1,79%) e Mediaset (+1,63%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Enav, che ottiene -5,15%.

Pessima performance per Tinexta, che registra un ribasso del 3,29%.

Sessione nera per Autogrill, che lascia sul tappeto una perdita del 3,18%.

In caduta libera Falck Renewables, che affonda del 2,83%.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.