Domenica 20 Settembre 2020, ore 19.51
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Misiani: misure a sostegno del Turismo già nel prossimo decreto

Il Viceministro ospite della giunta nazionale di Confesercenti: in autunno riforma fiscale

Economia, Politica, Turismo ·
(Teleborsa) - Il governo sta studiando un pacchetto di misure di sostegno mirate al settore turistico, da inserire già nel prossimo decreto.

L'annuncio arriva dal Viceministro per l'Economia Antonio Misiani, ospite della giunta nazionale di Confesercenti, riunitasi oggi in videoconferenza. Tra le altre misure attualmente allo studio citate dal Viceministro, riporta una nota di Confesercenti, la proroga della cassa integrazione fino a dicembre, non generalizzata ma rivolta alle imprese in maggiore difficoltà.

Discussione aperta anche sulla possibilità di introdurre una più estesa decontribuzione per le imprese che riportano al lavoro i dipendenti attualmente in CIG. Sul tavolo anche eventuali misure a sostegno dei consumi e degli investimenti.

"Alcuni comparti e alcuni territori – ha spiegato Misiani – come, per esempio, le grandi città d'arte e le mete culturali in genere, scontano maggiori difficoltà. Per questo è utile valutare interventi specifici per le località che pagano di più l'assenza di flussi di visitatori esteri, con particolare riferimento alle attività horeca, del turismo e della somministrazione".

Il Viceministro ha inoltre spiegato che i benefici fiscali previsti per le rimanenze di magazzino di prodotti caratterizzati da un'alta stagionalità sono potenzialmente accessibili indipendentemente dalla natura giuridica e dalla dimensione dei soggetti interessati.

Serve però un decreto per individuare i settori ATECO e la procedura per il monitoraggio del rispetto del limite di spesa. Non sarebbe all'ordine del giorno, invece, la riduzione dell'IVA sul comparto turistico, intervento di cui "bisogna valutare attentamente costi e benefici".

Sempre sul fronte fiscale, Misiani ha annunciato l'arrivo in autunno della riforma fiscale e si è detto favorevole alla proposta di superare il meccanismo saldo/acconti, con l'obiettivo di migliorare il rapporto dei contribuenti con l'amministrazione tributaria.

Una forma di 'abbonamento fiscale' con rate mensili come quello ipotizzato da Confesercenti, ha sottolineato il viceministro, "sarebbe un utile passo in avanti".

"Siamo soddisfatti dalla prospettiva di nuovi interventi a sostegno del sistema economico: per moltissime imprese la crisi non è terminata con la fine del lockdown. Ad esempio, è importante che il provvedimento sulle rimanenze di magazzino sia esteso a tutta la filiera della moda, negozi inclusi – ha commentato la Presidente di Confesercenti nazionale Patrizia De Luise – Per uscire da questa situazione c'è bisogno della collaborazione di tutti. L'intervento del Viceministro Antonio Misiani, che ringrazio, è un segnale positivo e chiaro in questa direzione. Imprese e governo devono lavorare a stretto contatto per trovare soluzioni utili al sistema economico e al Paese".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.