Lunedì 25 Gennaio 2021, ore 04.54
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Lagarde: con azioni contro Covid "l'Europa è tornata"

"Impostato il terreno" per "prendere una direzione comune. Ma c'è ancora molto lavoro", ha sottolineato la Presidente BCE

Economia ·
(Teleborsa) - "Penso che l'Europa sia definitivamente tornata". E' quanto ha affermato la Presidente della BCE, Christine Lagarde, al Pioneers of change summit organizzato dal World Economic Forum, sottolineando che "se si guarda a programmi come il Recovery Plan, Next Generation Eu, si vede come l'Europa abbia agito insieme, senza che nessun Paese si imponesse sugli altri".



Per Lagarde l'Europa ha "chiaramente impostato il terreno" per "prendere una direzione comune. Ma c'è ancora molto lavoro che deve essere fatto, supporto che deve essere dato, e condizioni finanziarie da creare che siano le migliori possibili per supportare investimenti e finanziamenti delle banche. Ognuno deve fare la propria parte, ma adesso vediamo la destinazione".

Nella crisi pandemica "vediamo l'altra sponda" del fiume da attraversare, ma il "lavoro fantastico" delle case farmaceutiche sui vaccini "non basterà per arrivarci: serviranno anche le politiche giuste", ha detto la numero uno della BCE precisando che "a inizio pandemia ci trovavamo "sulla una sponda di una massiccia incertezza e non vedevano l'altra sponda. Adesso grazie al lavoro fantastico di alcune compagnie straordinarie in Germania e Usa vediamo l'altra sponda, sappiamo che il vaccino è all'orizzonte".

Seondo Lagarde, in questa fase il settore dei servizi "è e sarà più duramente colpito" rispetto all'industria manifatturiera. Mentre la maggiore trasformazione che seguirà questa crisi sarà sul digitale".

In Europa il settore privato ha di fatto "messo in pausa" molti investimenti e le spese in ricerca con la crisi pandemica, "ma in Europa le spese in ricerca del settore privato fanno i due terzi del totale ed è quindi cruciale che i fondi ripartano, affinchè l'innovazione prosegua" e l'economia si possa trasformare come la crisi impone.

Per quanto riguarda il lavoro, ci saranno molti giovani che entreranno sul mercato "e non troveranno nulla" e anche qui ci sta un ruolo cruciale del settore privato e in particolare delle nuove imprese, perchè "sono le compagnie giovani che fanno la maggior parte dell'occupazione giovanile", ha spiegato.

Poi un messaggio più ampio per il futuro. "Chiaramente il multilateralismo non è andato bene negli ultimi due anni. La mia speranza - ha affermato la presidente - è che tornerà in un modo trasformato e più efficace" con le esigenze create dalla pandemia e dalla transizione verso economie più verdi.

"Non c'è infatti modo di sconfiggere una pandemia solo dentro la propria casa", ha rilevato ancora Lagarde. "Si tratta di questioni globali che vanno affrontate in maniera globale. Spero che i giochi geopolitici verranno messi da parte e che si rimetterà al centro l'interesse comune".

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.