Mercoledì 25 Novembre 2020, ore 01.24
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

BCE, Lagarde: essenziale completare l'unione dei mercati dei capitali

Per finanziare imprese e startup non bastano le banche, ma serve capitale di rischio. L'Europa è ancora indietro rispetto agli Usa

Economia ·
(Teleborsa) - Soltanto un mercato dei capitali unico profondo, completo e digitale consentirà alle imprese e alle startup europee di espandersi più rapidamente e raggiungere una scala che le faccia competere con quelle statunitensi. È questa secondo secondo la presidente della BCE Christine Lagarde una delle priorità per l'Europa negli anni a venire. "Nel mondo post-pandemia, completare l'unione dei mercati dei capitali non è più un nice-to-have, è un must have", ha affermato Lagarde al 30° Congresso delle banche europee, aggiungendo che non va dimenticato il ruolo dei Governi e dei fondi pubblici, che fanno da volano alla ricerca privata.



Secondo Lagarde, per finanziare imprese e startup non bastano le banche, ma serve capitale di rischio che, ha sottolineato, nel 2019 ha raggiunto lo 0,63% del Pil negli Stati Uniti e appena dello 0,05% nell'Europa dei 27. "L'innovazione avviene all'intersezione tra scienza, mercati e finanza. Tutti e tre devono essere presenti perché possa prosperare", ha sottolineato e portato l'esempio degli Usa dove laboratori di ricerca, università e investitori operano in stretta vicinanza. L'Europa non dovrebbe essere da meno ma "i governi devono rimuovere le barriere" perché le startup devono non solo entrare nel mercato ma poter "crescere rapidamente".

Innovazione e formazione sono i fattori su cui puntare, ma rappresentano anche le sfide post Covid da affrontare, secondo la presidente della BCE. "L'Europa dovrà affrontare molte sfide nei prossimi anni derivanti sia dalla pandemia che dalle tendenze di lungo periodo, tra cui l'aumento dei livelli del debito, l'invecchiamento demografico, la digitalizzazione e il cambiamento climatico. Per sostenere con successo la crescita è necessario progredire lungo una serie di dimensioni, ma in particolare sarà fondamentale sfruttare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie", ha sottolineato.

Parlando dei responsabili politici europei, Lagarde ha detto che "troveranno la strada giusta per andare avanti" e che "si sono giustamente concentrati sulle perturbazioni a breve termine causate dalla pandemia. Hanno agito rapidamente ed efficacemente. Eppure la pandemia ha smascherato e accelerato le tendenze a lungo termine". La presidente della presidente della Bce ha concluso il suo intervento con una citazione di Antoine de Saint-Exupéry: "Il compito non è prevedere il futuro, ma renderlo possibile".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.