Lunedì 8 Marzo 2021, ore 01.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mercati cauti, Milano si allinea

I listini del Vecchio Continente seguono l'indebolimento di Wall Street dopo i massimi storici

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Rallentano sul finale le principali borse europee, seguendo l'indebolimento di Wall Street, dopo aver aggiornato i massimi storici.



Sul mercato valutario, seduta in lieve rialzo per l'Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,225. L'Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,68%. Seduta positiva per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dello 0,94%.

Lieve peggioramento dello spread, che sale a +109 punti base, con un aumento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,52%.

Nello scenario borsistico europeo pensosa Francoforte, con un calo frazionale dello 0,21%, in primo piano Londra, che mostra un forte aumento dell'1,55%. Piccolo passo in avanti per Parigi, che mostra un progresso dello 0,42%. Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che si ferma a 22.259 punti; sulla stessa linea, incolore il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 24.238 punti, sui livelli della vigilia.

Vendite al dettaglio (+2,62%), alimentare (+2,00%) e beni per la casa (+1,10%) in buona luce sul listino milanese.

Nella parte bassa della classifica di Milano, sensibili ribassi si manifestano nei comparti immobiliare (-1,33%), tecnologia (-0,67%) e utility (-0,53%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Atlantia (+2,54%), Campari (+1,92%), Moncler (+1,15%) e Ferrari (+1,07%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Tenaris, che ottiene -1,35%.

In rosso Pirelli, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,22%.

Tentenna CNH Industrial, con un modesto ribasso dello 0,90%.

Giornata fiacca per STMicroelectronics, che segna un calo dello 0,89%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, MARR (+4,07%), Ferragamo (+3,45%), La Doria (+3,14%) e Banca Farmafactoring (+2,97%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Sesa, che prosegue le contrattazioni a -3,21%.

Crolla Tinexta, con una flessione del 2,55%.

Vendite a piene mani su Salini Impregilo, che soffre un decremento del 2,30%.

Piccola perdita per UnipolSai, che scambia con un -0,9%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.