Martedì 2 Marzo 2021, ore 11.16
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Leggera diminuzione in tutti i mercati europei

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Milano è debole, in scia alle altre Borse di Eurolandia. Sul mercato USA, andamento moderatamente positivo per l'S&P-500.

L'Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,35%. Lieve aumento dell'oro, che sale a 1.949,8 dollari l'oncia. Deciso rialzo del petrolio (Light Sweet Crude Oil) (+3,97%), che raggiunge 49,51 dollari per barile.

Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a +110 punti base, con un calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,52%.

Tra i listini europei giornata fiacca per Francoforte, che segna un calo dello 0,55%, Londra avanza dello 0,61%, e piccola perdita per Parigi, che scambia con un -0,44%.

Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,52%; sulla stessa linea, si muove al ribasso il FTSE Italia All-Share, che perde lo 0,47%, scambiando a 24.193 punti.



Sulla parità il FTSE Italia Mid Cap (-0,18%); leggermente negativo il FTSE Italia Star (-0,6%).

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori petrolio (+2,60%), chimico (+2,49%) e immobiliare (+1,23%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori alimentare (-2,35%), costruzioni (-1,99%) e beni per la casa (-1,68%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in evidenza Saipem, che mostra un forte incremento del 4,13%.

Svetta ENI che segna un importante progresso del 3,71%.

Vola Tenaris, con una marcata risalita del 3,58%.

Brilla Leonardo, con un forte incremento (+2,47%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Moncler, che continua la seduta con -2,76%.

Crolla Campari, con una flessione del 2,69%.

Vendite a piene mani su Nexi, che soffre un decremento del 2,60%.

Pessima performance per Hera, che registra un ribasso del 2,56%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Banca MPS (+6,09%), Saras (+3,32%), SOL (+2,80%) e GVS (+2,65%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Carel Industries, che ottiene -6,31%.

Sessione nera per Falck Renewables, che lascia sul tappeto una perdita del 4,89%.

In caduta libera Sesa, che affonda del 3,64%.

Pesante Brunello Cucinelli, che segna una discesa di ben -3,52 punti percentuali.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.