Mercoledì 3 Marzo 2021, ore 19.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Moderna, via libera Ema al vaccino. Prime dosi in Italia la prossima settimana

Atteso oggi il via libera da parte dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Previste 80 milioni di fiale a Ue entro settembre

Economia, Salute e benessere ·
(Teleborsa) - Dopo l'approvazione lo scorso 21 dicembre del vaccino Pfizer-BioNtech l'Agenzia europea del farmaco (Ema) e la Commissione europea hanno definito "efficace e sicuro" quello dell'azienda statunitense Moderna.



Per domani 7 gennaio è atteso anche il via libera da parte dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e già dalla prossima settimana è previsto l'arrivo in Italia delle prime dosi di Moderna, della cui distribuzione si occuperanno i militari. Il piano della Difesa prevede lo stoccaggio nell'hub nazionale di Pratica di Mare e il trasporto nei vari centri di somministrazione con i mezzi militari. Complessivamente, nei prossimi tre mesi, giungeranno in Italia 1,3 milioni di dosi Moderna, con cadenza settimanale: 100mila a gennaio, 600mila a febbraio e 600mila a marzo. Con l'autorizzazione condizionata all'immissione in commercio per Moderna da parte della Commissione europea saranno dunque due i vaccini utilizzabili in Europa, in attesa di altre autorizzazioni. A livello europeo gli 80 milioni iniziali di dosi di vaccino anti-Covid Moderna saranno distribuiti entro settembre 2021: 10 milioni nel primo trimestre 2021, 35 milioni nel secondo trimestre e 35 milioni nel terzo trimestre. Sempre entro il 2021 saranno distribuiti anche gli ulteriori 80 milioni di dosi opzionali.

"Il vaccino Moderna ci fornisce un altro strumento per superare l'attuale emergenza", ha affermato Emer Cooke, direttore esecutivo Ema. Il farmaco è utilizzabile a partire dai 18 anni di età e nella sperimentazione su circa 30mila soggetti ha dimostrato un'efficacia del 94,1%, Utilizza l'innovativa tecnologia dell'Rna-messaggero, come quello Pfizer, e richiede una doppia dose. Il vaccino rimane stabile a temperature standard di refrigerazione tra 2 e 8 gradi C per 30 giorni. Inoltre si prevedono condizioni di trasporto e conservazione a lungo termine a temperature standard del congelatore di -20 gradi C per 6 mesi. La stessa azienda rileva come l'Ema abbia assicurato una "valutazione rigorosa e indicazioni dettagliate" e la Commissione Tecnico Scientifica di Aifa si riunirà domani per esaminare il dossier sull'autorizzazione all'immissione in commercio in Italia e definire le modalità di utilizzo nel Servizio sanitario.

"Con Moderna, – ha affermato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen – avremo altre 160 milioni di dosi. Arriveranno altri vaccini. L'Europa si è assicurata fino a due miliardi di dosi di potenziali vaccini per il Covid-19, più che sufficienti, sicuri ed efficaci per proteggere tutti gli europei".

"L'Agenzia europea del farmaco ha appena approvato il vaccino Moderna. La sfida è ancora dura, ma quello di oggi è un altro importante passo avanti contro il virus", ha commentato ieri il ministro della Salute Roberto Speranza.






Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.