Lunedì 8 Marzo 2021, ore 01.25
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Giù Piazza Affari con gli altri Listini europei

La risalita dei casi Covid nel mondo rafforza i timori sulle prospettive della ripresa economica globale

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Milano è debole, in scia alle altre Borse di Eurolandia, con la presentazione dell'atteso piano anti-crisi da 1.900 miliardi di dollari da parte del neo eletto presidente USA, Joe Biden che non sembra bastare a sollevare il sentiment degli investitori. Sullo sfondo infatti restano le preoccupazioni per l'aumento dei casi Covid nel mondo che rafforzano i timori sulle prospettive della ripresa economica globale.

Sul mercato valutario, prevale la cautela sull'Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,27%. L'Oro è sostanzialmente stabile su 1.848 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) in calo (-1,27%) si attesta su 52,89 dollari per barile.

Lo Spread tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco si riduce, attestandosi a +115 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,58%.

Tra gli indici di Eurolandia sotto pressione Francoforte, con un forte ribasso dell'1,00%, soffre Londra, che evidenzia una perdita dello 0,95%. Preda dei venditori Parigi, con un decremento dell'1,19%. Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che continua la seduta con un leggero calo dello 0,43%; sulla stessa linea, cede alle vendite il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 24.545 punti.




Si distingue a Piazza Affari il settore materie prime ed esibisce un +1,17% sul precedente.

In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti automotive (-1,33%), beni per la casa (-1,30%) e beni industriali (-1,14%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, acquisti a piene mani su Banca Mediolanum, che vanta un incremento del 2,15%.

Guadagno moderato per Poste Italiane, che avanza dello 0,98%.

Piccoli passi in avanti per Banca Generali, che segna un incremento marginale dello 0,82%.

Giornata moderatamente positiva per Fineco, che sale di un frazionale +0,54%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Prysmian, che ottiene -3,37%.

Pessima performance per Tenaris, che registra un ribasso del 2,14%.

Si concentrano le vendite su Interpump, che soffre un calo dell'1,80%.

Vendite su Ferrari, che registra un ribasso dell'1,74%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Cerved Group (+1,63%), Enav (+1,23%), Dea Capital (+1,21%) e Carel Industries (+0,56%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Mutuionline, che ottiene -7,48%.

Sessione nera per Ferragamo, che lascia sul tappeto una perdita del 4,18%.

In caduta libera Brunello Cucinelli, che affonda del 2,47%.

Pesante Saras, che segna una discesa di ben -2,18 punti percentuali.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.