Venerdì 26 Febbraio 2021, ore 05.02
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Corte Conti: Fondo Garanzia PMI efficace ma esistono squilibri territoriali

Economia ·
(Teleborsa) - Giudizio nel complesso positivo della Corte dei Conti sul Fondo di Garanzia per le PMI, uno strumento che ha soddisfatto efficacemente gli obiettivi che si era proposto, anche se i giudici contabili ritengono che esistano dei divari territoriali e ravvisino l'esigenza di monitorare più attentamente la qualità dei crediti garantiti.



La relazione della magistratura contabile certifica dunque la "rispondenza" del Fondo di garanzia agli obiettivi che si era proposto, ovvero alla necessità di "garantire la tenuta e l’equilibrio del sistema economico favorendo la crescita e lo sviluppo delle PMI, generalmente considerate il tessuto produttivo trainante dell’economia nazionale".

"L’assenza di un intervento pubblico, penalizzerebbe irrimediabilmente il pur fiorente tessuto produttivo delle PMI che presenta notevoli potenzialità e specificità nel nostro Paese, soprattutto nel settore manufatturiero", sottolinea la Corte, ricordando che lo strumento in questione, attraverso il sistema delle garanzie statali, favorisce l’accesso al credito di imprese caratterizzate da limitate dimensioni strutturali e da scarsa capitalizzazione, ma che presentino requisiti di affidabilità ed evidenzino potenzialità di credibile progettualità.

I risultati - Nel decennio fra il 2008 ed il 2018, il finanziamento garantito dal Fondo ha evidenziato un tasso di crescita dell'815%, "svolgendo - si afferma - proprio quel ruolo correttivo (rimedio) rispetto alle disfunzioni/fallimenti del mercato del credito" e, tra il 2012 e il 2018, ha generato un effetto moltiplicatore di circa 10 volte l’ammontare delle risorse pubbliche accantonate, "evidenziando la notevole efficacia dello strumento". Nel 2018, l’incremento delle garanzie rilasciate è molto alto rispetto al 2012 - anno di inizio dell’indagine - e raggiunge il 240%. Una crescita dell’importo finanziato (pari allo 0,9%) si registra anche per il 2019.

I giudici contabili rilevano però anche una disparità territoriale nella distribuzione delle garanzie, che favorisce l'Italia Settentrionale: nel periodo 2012-2018, il 56,8% dei finanziamenti garantiti è stato erogato al Nord Italia, il 25,5% al Sud ed il 17,6% al Centro. La Corte invita, dunque, ad "una riflessione in ordine alle ragioni e alle possibili strategie di superamento di questa condizione di squilibrio".

Tra le raccomandazioni si ravvisa inoltre "la necessità che venga condotto un continuo e attento monitoraggio dell’evoluzione della qualità dei crediti garantiti e – ove necessario – si proceda tempestivamente ad accrescere gli accantonamenti che fronteggiano le garanzie concesse".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.