Lunedì 12 Aprile 2021, ore 17.16
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mercati, governo Draghi potrebbe spostare flussi di capitale sull'Italia

Finanza ·
(Teleborsa) - Saranno l'uso dei fondi del Recovery fund e i rapporti con l'Unione europea i due aspetti su cui un governo Draghi porterà più benefici, secondo gli analisti. Se il nuovo governo istituzionale, guidato dall'ex presidente della BCE, trovasse un supporto trasversale in parlamento, i mercati potrebbero confermare l'euforia mostrata questa mattina in apertura di seduta.

"Il nuovo governo dovrebbe innanzitutto operare per un efficace e tempestivo utilizzo dei fondi del Recovery Fund e impostare alcune riforme strutturali per accelerare la traiettoria di crescita del'economia - ha affermato Luigi De Bellis, co-responsabile dell'Ufficio Studi di Equita - La credibilità di Draghi a livello internazionale potrebbe spostare flussi di capitale sull'Italia, quindi di aspettiamo un impatto positivo sul mercato azionario italiano".

Secondo Equita, gli investitori dovrebbero, in una prima fase, puntare su titoli liquidi (quindi sull'indice FTSE MIB) "che traggono vantaggio dalla riduzione dello spread, dall'implementazione degli investimenti legati al Recovery Fund e/o dalla riduzione dello sconto Italia", ha spiegato De Bellis. I titoli su cui puntare, secondo Equita, sono soprattutto Buzzi Unicem, Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Banca Mediolanum e Stellantis.



"Draghi sarebbe un risultato positivo per i mercati, non perché è stato il salvatore della crisi sovrana europea nel ruolo di Presidente della BCE, ma perché un governo tecnico sarebbe più probabilmente in grado di padroneggiare le sfide del prossimo anno - ha invece commentato Kaspar Hense, Senior Portfolio Manager di BlueBay Asset Management - in cui lo stretto coordinamento con l'UE e le riforme strutturali dovrebbero non solo aiutare la ripresa economica, ma anche ridurre le tensioni populiste sorte sotto il Governo Monti".

"Con il numero di casi di Covid-19 in aumento e la situazione complessa sul fronte dei vaccini - dato che l’UE ha avuto problemi a livello di consegne - il supporto della BCE sarà necessario più a lungo per sostenere la ripresa e le minori tensioni politiche ridurranno le frizioni nel corso di questo periodo di incertezza", secondo Hense.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.