Martedì 20 Aprile 2021, ore 08.21
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee caute. Piazza Affari inclusa

A MIlano scatto di Moncler e Leonardo. Focus su ENI che ha alzato il velo sui risultati 2020

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Si muove in cauto rialzo Piazza Affari, a metà mattina, insieme agli altri principali mercati europei, mentre la stagione delle trimestrali resta protagonista.

Sul mercato valutario, seduta in lieve rialzo per l'Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,214. Sostanzialmente stabile l'oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.775,4 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l'1,21% e continua a trattare a 59,79 dollari per barile.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota +96 punti base, mostrando un piccolo calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,63%.

Tra le principali Borse europee piccoli passi in avanti per Francoforte, che segna un incremento marginale dello 0,52%, incolore Londra, mentre Parigi, sale di un frazionale +0,54%. Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 22.959 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata a 25.010 punti.





Risultato positivo a Piazza Affari per i settori beni per la casa (+4,37%), alimentare (+1,73%) e materie prime (+1,05%).

Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti sanitario (-1,63%), petrolio (-0,72%) e chimico (-0,59%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Leonardo (+8,08%) in scia ai rumors dell'IPO della controllata americana Drs. Tonica Moncler (+6,76%) il giorno dopo i risultati 2020. Bene inltre Campari (+1,82%) e Nexi (+1,42%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su DiaSorin, che prosegue le contrattazioni a -3,41%.

Vendite a piene mani su Prysmian, che soffre un decremento del 2,79%.

Preda dei venditori A2A, con un decremento dell'1,47%.

Si concentrano le vendite su ENI, che soffre un calo dell'1,28%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Saras (+3,28%), Ferragamo (+3,10%), Tod's (+2,64%) e La Doria (+2,54%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su IREN, che prosegue le contrattazioni a -1,89%.

Vendite su ENAV, che registra un ribasso dell'1,66%.

Seduta negativa per Acea, che mostra una perdita dell'1,55%.

Sotto pressione Tinexta, che accusa un calo dell'1,14%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.