Lunedì 10 Maggio 2021, ore 23.00
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Coronavirus in Italia, contagi ancora in crescita. Colori Regioni, chi cambia?

ISS, Rezza: "Chiusura scuole dolorosa ma da considerare"

Economia, Salute e benessere ·
(Teleborsa) - Sono 20.499 i nuovi di casi di coronavirus registrati nel nostro Paese, a fronte di 325.404 tamponi (giovedì erano stati 19.886 con 353.704 test). Ancora alto ma in calo il numero delle vittime: 253, ieri erano stati 308. Crescono ancora gli ingressi nelle terapie intensive (+26) e le ospedalizzazioni (+35). Questi i dati diffusi dal Ministero della Salute, stando al quale il tasso di positività si attesta al 6,3%.



E' sempre la Lombardia la regione che conta il maggior incremento di casi, con 4.557 contagi su 46.725 tamponi, con un tasso di positività al 9,75%. I decessi nelle ultime 24 ore sono 48, per un totale di 28.275 da inizio pandemia. In seconda posizione l'Emilia-Romagna con 2.575 nuovi casi. Terza con 2.519 nuovi casi la Campania, dove il Presidente De Luca, ha annunciato che da lunedì, 1 marzo, chiuderà le scuole.

"Dobbiamo fare uno sforzo molto grande per contenere le varianti e siamo preoccupati per quelle brasiliana e sudafricana". Così il direttore della Prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza, illustrando il consueto monitoraggio settimanale del Ministero della Salute e dell’ISS che sulle scuole ha commentato: "Quando si parla di chiusure scolastiche è sempre doloroso. Ma laddove ci sono dei focolai o presenza di varianti è chiaro che tale decisione dolorosa è assolutamente da considerare. Dobbiamo essere pragmatici".

Nuovi cambiamenti
in vista anche per quanto riguarda i colori delle Regioni. Dalla Cabina di Regia Ministero della Salute-Iss sono arrivate le indicazioni: Lombardia, Marche e Piemonte diventano arancioni. In rosso andranno invece il Molise, che ne ha fatto richiesta, e la Basilicata. Torna in giallo la Liguria. Parola finale al ministro Speranza che ad horas dovrebbe emanare le relative ordinanze che entreranno in vigore il lunedì e non più la domenica.

Intanto, il Ministro della Cultura Franceschini ha annunciato su twitter che "il confronto con il CTS e le integrazioni ai protocolli di sicurezza potranno consentire, in zona gialla, la riapertura di teatri e cinema dal 27 marzo, Giornata mondiale del teatro, e l'accesso ai musei su prenotazione anche nei week end".

Sfiorano quota quattro milioni (3.998.727) le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Italia. E' quanto riporta il sito del ministero della Salute, specificando che sono 1.370.373 le persone immunizzate con doppia dose.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.