Sabato 17 Aprile 2021, ore 23.03
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari tonica in un'Europa cauta

Bene i titoli petroliferi: l'Opec+ ha deciso di mantenere invariata la produzione ad aprile

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Chiusura in lieve rialzo per Piazza Affari mentre sono più caute le altre borse europee in attesa dell'intervento in serata del presidente della Fed Powell.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,09%. Lieve aumento dell'oro, che sale a 1.716,3 dollari l'oncia. Sessione euforica per il greggio, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che mostra un balzo del 5,16%, dopo che l'Opec+ ha deciso di mantenere invariata la produzione ad aprile.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +105 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,74%.

Tra gli indici di Eurolandia incolore Francoforte, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente, tentenna Londra, con un modesto ribasso dello 0,37%, e senza slancio Parigi, che negozia con un +0,01%. Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,20% a 23.093 punti, mentre, al contrario, incolore il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 25.097 punti, sui livelli della vigilia.





In luce sul listino milanese i comparti utility (+2,43%), alimentare (+2,22%) e petrolio (+2,15%).

Nel listino, i settori chimico (-4,00%), tecnologia (-3,32%) e materie prime (-2,34%) sono tra i più venduti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, su di giri Tenaris (+3,55%).

Acquisti a piene mani su Saipem, che vanta un incremento del 3,49%.

Effervescente Enel, con un progresso del 2,85%.

Incandescente Telecom Italia, che vanta un incisivo incremento del 2,58%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su STMicroelectronics, che prosegue le contrattazioni a -3,59%.

Crolla Moncler, con una flessione del 2,24%.

Vendite a piene mani su Ferrari, che soffre un decremento del 2,08%.

Amplifon scende dell'1,62%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Autogrill (+3,34%), Maire Tecnimont (+2,70%), Acea (+2,11%) e Webuild (+2,05%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su GVS, che prosegue le contrattazioni a -6,83%.

Pessima performance per Biesse, che registra un ribasso del 3,48%.

Sessione nera per Sesa, che lascia sul tappeto una perdita del 3,26%.

In caduta libera Sanlorenzo, che affonda del 3,15%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.