Giovedì 24 Giugno 2021, ore 02.13
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari positiva in un'Europa cauta

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - All'insegna della prudenza il bilancio nel Vecchio Continente, mentre si distingue la performance positiva mostrata a Piazza Affari. Gli investitori sono cauti in apertura di settimana, in scia a dati macro in chiaroscuro arrivati dagli USA la settimana scorsa e dalla Cina questa mattina.

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,214. L'Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,50%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è sostanzialmente stabile su 65,43 dollari per barile.



Aumenta di poco lo spread, che si porta a +117 punti base, con un lieve rialzo di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all'1,04%.

Tra i listini europei Francoforte è stabile, riportando un moderato +0,02%, si muove sotto la parità Londra, evidenziando un decremento dello 0,31%, e andamento cauto per Parigi, che mostra una performance pari a -0,17%.

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,32% a 24.846 punti, proseguendo la serie di quattro rialzi consecutivi, iniziata mercoledì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 27.198 punti.

In moderato rialzo il FTSE Italia Mid Cap (+0,67%); con analoga direzione, leggermente positivo il FTSE Italia Star (+0,69%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Unipol (+3,16%), Banco BPM (+2,17%), Hera (+1,88%) e Italgas (+1,70%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Atlantia, che prosegue le contrattazioni a -1,70%.

Spicca la prestazione negativa di Tenaris, che scende dell'1,00%.

Contrazione moderata per ENI, che soffre un calo dello 0,77%.

Sottotono Prysmian che mostra una limatura dello 0,56%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, FILA (+8,45%), Esprinet (+5,29%), Tinexta (+3,32%) e Juventus (+3,30%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Datalogic, che prosegue le contrattazioni a -6,35%.

Tamburi scende dell'1,77%.

Calo deciso per Mediaset, che segna un -1,59%.

Sotto pressione Carel Industries, con un forte ribasso dell'1,36%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.