Facebook Pixel
Domenica 1 Agosto 2021, ore 22.31
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Coronavirus in Italia, oggi poco più di tremila nuovi casi. Vittime in lieve aumento

Prosegue calo terapie intensive e ricoveri

Salute e benessere ·
(Teleborsa) - Sono 3.224 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia, a fronte di poco più di 252 mila tamponi, tra antigenici e molecolari con il tasso di positività all'1,3%, mentre i decessi nelle ultime 24 ore sono stati 166 (ieri erano 110), per un totale di 125.501 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Questi i numeri del bollettino di oggi, martedì 25 maggio, diffuso dal Ministero della Salute.




Prosegue il calo dei pazienti ricoverati nei reparti Covid: rispetto a ieri sono 393 i ricoveri in meno nei reparti di area medica, per un totale di 8.557 persone ricoverate in ospedale. In terapia intensiva si registra un calo di 59 pazienti (46 ingressi del giorno), per un totale di 1.323 ricoverati in area critica.

Il vaccino anti-Covid di Moderna ha dimostrato efficacia anche sugli adolescenti: non si sono osservati casi di Covid-19 dopo le due dosi di vaccino, coerente con un'efficacia del vaccino del 100%, ed è stata osservata un'efficacia del vaccino pari a 93% dopo la prima dose. Lo rivelano i dati annunciati oggi da Moderna relativi allo studio TeenCOVE sugli adolescenti.

I vaccini funzionano con le varianti finora conosciute, ma quelle sconosciute restano un rischio, quindi dobbiamo creare un monitoraggio ufficiale. L'ECDC lo fa nella Ue, ma è importante che si espanda su scala globale perchè dobbiamo stare un passo avanti al virus": lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen al termine del vertice Ue.

Sul fronte della pandemia "abbiamo avuto l'occasione di esprimere un prudente ottimismo, abbiamo fatto progressi sulle vaccinazioni in tutto il territorio ma dobbiamo restare vigili contro le varianti", ha sottolineato il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

Intanto, il tabloid The Sun riporta che è morto in Gran Bretagna William Shakespeare, il primo uomo al mondo che ha ricevuto il vaccino contro il Covid-19. Aveva 81 anni e si è spento per una malattia non correlata al coronavirus. Questo farmaco cambierà le nostre vite, e soprattutto il nostro modo di vivere", aveva commentato Shakespeare, Bill per gli amici e i familiari, quando nel dicembre scorso ricevette l'attesissimo prototipo del vaccino Pfizer/BioNTech, posando serio di fronte a fotografi e troupe televisive.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.