Facebook Pixel
Martedì 19 Ottobre 2021, ore 12.03
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mercati riflessivi il giorno dopo la Fed

Toni più "hawkish" utilizzati dalla banca centrale statunitense che nel frattempo non ha cambiato al propria politica monetaria

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Si muove con cautela la seduta finanziaria odierna delle borse europee, così come a Piazza Affari, il giorno dopo che la Fed ha indicato la possibilità di attenuare lo stimolo economico prima di quanto si pensasse in precedenza. Dunque toni più "hawkish" (da falco) utilizzati dalla banca centrale statunitense che nel frattempo non ha cambiato al propria politica monetaria.

Sul mercato valutario, prevale la cautela sull'Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,53%. Prevale la cautela sull'oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,66%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,39%.

In lieve rialzo lo spread, che si posiziona a +99 punti base, con un timido incremento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,78%.

Nello scenario borsistico europeo trascurata Francoforte, che resta incollata sui livelli della vigilia, giornata fiacca per Londra, che segna un calo dello 0,48%, e nulla di fatto per Parigi, che passa di mano sulla parità. Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 25.727 punti; sulla stessa linea, resta piatto il FTSE Italia All-Share, con le quotazioni che si posizionano a 28.211 punti.


Tra i best performers di Milano, in evidenza Unicredit (+1,90%), Banco BPM (+1,24%), CNH Industrial (+1,01%) e Intesa Sanpaolo (+0,99%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su DiaSorin, che prosegue le contrattazioni a -2,13%.

Si concentrano le vendite su Enel, che soffre un calo dell'1,97%.

Vendite su Prysmian, che registra un ribasso dell'1,89%.

Seduta negativa per Italgas, che mostra una perdita dell'1,43%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Tod's (+4,73%), Saras (+1,96%), Credem (+1,12%) e Bff Bank (+1,02%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Maire Tecnimont, che continua la seduta con -2,08%.

Sotto pressione Carel Industries, che accusa un calo dell'1,66%.

Scivola Datalogic, con un netto svantaggio dell'1,60%.

In rosso IGD, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,53%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.