Facebook Pixel
Martedì 28 Settembre 2021, ore 09.55
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Campagna vaccinale, Figliuolo a colloquio con le Regioni

Salute e benessere ·
(Teleborsa) - Il Commissario per l'emergenza Francesco Figliuolo dovrebbe vedere oggi i presidenti delle Regioni, per discutere l'avanzamento della campagna vaccinale, che secondo alcuni starebbe subendo un rallentamento a causa della mancanza di dosi di vaccino. Una ipotesi che è sempre stata smentita dal Generale, che scommette ancora sul raggiungimento del target dell'immunità di gregge a settembre e ribadisce che c'è un numero sufficiente di dosi per vaccinare 500mila persone al giorno.



Nell'UE risulta vaccinato il 45% degli adulti a fronte di oltre 481 milioni di dosi consegnate, ha detto la portavoce della Commissione Ue Dana Spinant. In Italia i vaccinati over 12 sono oltre 21 milioni, il 39% del totale, ma sulle fasce d'età più elevate la percentuale sale. Se si considera solo la prima dose si contano oltre 34,8 milioni di persone, oltre il 54,8% della popolazione. La percentuale che sale fino all'88,8% tra gli ultrasettantenni.

A fronte di questi numeri, la variante Delta avanza in tutta Europa e minaccia anche l'Italia. L'obiettivo è fare presto anche in vista della ripresa delle scuole a settembre. In questo quadro alcuni governatori denunciano un ritardo delle consegne delle dosi, anche per effetto della riduzione delle possibilità causata dall'esclusione di AstraZeneca e J&J per gli under 60.

Il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini, ad esempio, parla di un "taglio" delle consegne che "costringerà a qualche rinvio per qualcuno che doveva ricevere la prima dose". Anche il governatore del Friuli-Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, che è anche presidente della Conferenza delle Regioni, denuncia "più difficoltà" nella campagna vaccinale, ma assicura "le risolveremo".

"Il rapporto col generale Figliuolo è molto costruttivo. Già questa settimana, e io ho spinto molto per questo, ci saranno incontri bilaterali tra le singole Regioni e la struttura commissariale per affrontare insieme le criticità dei territori", ha spiegato Fedriga. dicendosi d'accordo con il Generale Figliuolo che " bisogna continuare ad andare spediti, l'immunità di gregge a fine settembre è un traguardo ancora possibile e stiamo lavorando tutti per questo obiettivo".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.