Facebook Pixel
Giovedì 28 Ottobre 2021, ore 23.33
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mercati cauti. Milano si allinea

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Piazza Affari si muove con cautela assieme alle altre borse europee, attesa di una serie di dati macro USA, soprattutto quelli relativi al mercato del lavoro. Ad ispirare cautela anche la conferma di una impennata dell'inflazione in UE.

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,185. Nessuna variazione significativa per l'oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.814,3 dollari l'oncia. Lieve aumento del petrolio (Light Sweet Crude Oil) che sale a 68,94 dollari per barile.



Lo Spread fa un piccolo passo verso il basso, con un calo dell'1,20% a quota +106 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,66%.

Nello scenario borsistico europeo ferma Francoforte, che segna un quasi nulla di fatto, trascurata Londra, che resta incollata sui livelli della vigilia, e nulla di fatto per Parigi, che passa di mano sulla parità.

Nessuna variazione significativa per il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia a 26.172 punti; sulla stessa linea, resta piatto il FTSE Italia All-Share, con le quotazioni che si posizionano a 28.819 punti.

Poco sopra la parità il FTSE Italia Mid Cap (+0,66%); con analoga direzione, guadagni frazionali per il FTSE Italia Star (+0,6%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, DiaSorin avanza dell'1,66%.

Giornata moderatamente positiva per ENI, che sale di un frazionale +0,9%.

Seduta senza slancio per Stellantis, che riflette un moderato aumento dello 0,68%.

Piccolo passo in avanti per Prysmian, che mostra un progresso dello 0,59%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Telecom Italia, che ottiene -1,76%.

Calo deciso per Leonardo, che segna un -1,39%.

Contrazione moderata per STMicroelectronics, che soffre un calo dello 0,72%.

Sottotono Intesa Sanpaolo che mostra una limatura dello 0,70%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, El.En (+3,58%), De' Longhi (+3,20%), Technogym (+3,20%) e Bff Bank (+2,77%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Mediaset, che ottiene -2,87%.

Sotto pressione Sanlorenzo, con un forte ribasso dell'1,68%.

Soffre Falck Renewables, che evidenzia una perdita dell'1,40%.

Preda dei venditori Autogrill, con un decremento dell'1,38%.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.