Facebook Pixel
Giovedì 16 Settembre 2021, ore 21.30
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Senza direzione Milano e gli altri mercati europei

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Si muove all'insegna della prudenza la seduta delle principali borse europee. Anche la borsa di Milano si allinea alla cautela che regna in Europa, e scambia sulla linea di parità. A contribuire a far tirare il fiato agli Eurolistini dopo due sedute positive è il calo dei mercati asiatici, a causa di dati macroeconomici peggiori del previsto in Cina e Giappone.

L'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,183. L'Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.800,6 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dello 0,89%, a 71,09 dollari per barile.



Invariato lo spread, che si posiziona a +99 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta allo 0,66%.

Nello scenario borsistico europeo nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità, incolore Londra, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente, e senza slancio Parigi, che negozia con un -0,18%.

A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 25.982 punti; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza il FTSE Italia All-Share (Piazza Affari), che si posiziona a 28.557 punti, in prossimità dei livelli precedenti.

Sui livelli della vigilia il FTSE Italia Mid Cap (-0,09%); sotto la parità il FTSE Italia Star, che mostra un calo dello 0,26%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Stellantis (+2,08%), Mediobanca (+1,33%), STMicroelectronics (+1,33%) e ENI (+0,83%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Enel, che ottiene -2,47%.

Crolla Moncler, con una flessione del 2,45%.

Preda dei venditori Interpump, con un decremento dell'1,66%.

Si concentrano le vendite su Amplifon, che soffre un calo dell'1,31%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, El.En (+5,80%), Sesa (+4,13%), Illimity Bank (+2,26%) e Tinexta (+1,94%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Esprinet, che prosegue le contrattazioni a -2,53%.

Vendite a piene mani su Alerion Clean Power, che soffre un decremento del 2,29%.

Pessima performance per Autogrill, che registra un ribasso del 2,14%.

Vendite su GVS, che registra un ribasso dell'1,92%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.