Facebook Pixel
Venerdì 3 Dicembre 2021, ore 08.28
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Difesa comune UE, Draghi in pressing

"Non c'è più tempo", ha detto il Premier italiano rivolgendosi ai partner

Economia ·
(Teleborsa) - L'Unione europea è pronta "a fare di più per promuovere e difendere i valori e gli interessi dei cittadini europei". Per farlo, nei prossimi mesi i 27 saranno al lavoro per una nuova dichiarazione UE-Nato, mentre ambasciatori e sherpa avvieranno già nelle prossime settimane i lavori di preparazione del vertice Ue sulla Difesa, in programma a marzo 2022 sotto la presidenza francese: questo il messaggio che i capi di Stato e di governo dell'Unione lasciano trapelare dalla cena di lavoro al castello di Brdo, in Slovenia, a margine del vertice sui Balcani occidentali.

L'obiettivo dichiarato è rafforzare la difesa comune europea e l'autonomia strategica dell'UE per affermare con maggior decisione il ruolo dell'Unione europea sullo scacchiere internazionale che, dopo la crisi in Afghanistan, appare sempre più complesso.

Il Presidente Mario Draghi ha aperto la discussione riconfermando la convinta adesione del nostro Paese alla NATO, ma aggiungendo che il ritiro dall'Afghanistan impone all'UE delle riflessioni sul futuro delle relazioni internazionali e della difesa europea. "Non abbiamo tempo", ha detto il Presidente del Consiglio rivolgendosi ai partner, con la richiesta alla Commissione di produrre un documento sulle prospettive comuni dell'Europa su questi temi.





Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.