Facebook Pixel
Lunedì 6 Dicembre 2021, ore 22.06
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Punta al rialzo la performance dei mercati europei

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Acquisti diffusi sui listini azionari europei, con il FTSE MIB che mette a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente. Sul fronte macroeconomico, l'Istat ha rivisto l'inflazione di settembre al +2,5% annuo, ai massimi da novembre 2012; l'Eurostat ha registrato un surplus della bilancia commerciale per l'eurozona in netto calo ad agosto.

L'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,09%. Lieve calo dell'oro, che scende a 1.783,2 dollari l'oncia. Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dello 0,74%.



Torna a salire lo spread, attestandosi a +105 punti base, con un aumento di 3 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari allo 0,88%.

Tra le principali Borse europee resistente Francoforte, che segna un piccolo aumento dello 0,26%, trascurata Londra, che resta incollata sui livelli della vigilia, e Parigi avanza dello 0,31%.

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 26.424 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share avanza in maniera frazionale, arrivando a 29.014 punti.

Leggermente positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,62%); con analoga direzione, buona la prestazione del FTSE Italia Star (+0,72%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in evidenza Tenaris, che mostra un forte incremento del 2,94%.

Svetta CNH Industrial che segna un importante progresso del 2,81%.

Vola Banco BPM, con una marcata risalita del 2,48%.

Intesa Sanpaolo avanza dell'1,53%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Telecom Italia, che prosegue le contrattazioni a -1,12%.

Scivola A2A, con un netto svantaggio dell'1,11%.

Discesa modesta per Enel, che cede un piccolo -0,91%.

Pensosa Hera, con un calo frazionale dello 0,66%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Carel Industries (+4,08%), Mutuionline (+2,97%), Esprinet (+2,79%) e Banca Popolare di Sondrio (+2,65%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Alerion Clean Power, che prosegue le contrattazioni a -1,99%.

In rosso B.F, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,67%.

Spicca la prestazione negativa di Autogrill, che scende dell'1,50%.

Tod's scende dell'1,36%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.