Facebook Pixel
Lunedì 27 Giugno 2022, ore 19.35
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Intercos, concluso collocamento. Su Euronext Milan dal 2 novembre

Finanza, IPO ·
(Teleborsa) - Intercos, azienda italiana che opera nel settore della cosmetica, ha concluso con successo il collocamento istituzionale finalizzato all'ammissione alle negoziazioni delle azioni su Euronext Milan, con la data prevista di inizio delle negoziazioni fissata al 2 novembre 2021. "L'offerta ha ricevuto forte interesse da parte di primari investitori istituzionali, con un'ampia diversificazione geografica, determinando una domanda più volte sovrascritta al prezzo di offerta", sottolinea la società in una nota.

Il prezzo di offerta è stato fissato a 12,50 euro per azione, quindi nella parte bassa della forchetta precedentemente comunicata (tra 12 e 14,5 euro). In base al prezzo di offerta, il valore totale dell'operazione (inclusivo della Opzione di Over Allotment) risulta pari a circa 350 milioni di euro e la capitalizzazione della società alla data di avvio delle negoziazioni sarà pari a circa 1.197 milioni di euro, comprensivi dell'aumento di capitale di circa 44 milioni di euro.



Sono state assegnate approssimativamente 25,4 milioni di azioni, di cui 3,5 milioni di azioni ordinarie di nuova emissione rivenienti da un aumento di capitale e in aggregato circa 21,9 milioni di azioni ordinarie esistenti, vendute da CP7 Beauty LuxCo S.à r.l. (circa 13,9 milioni), una società controllata da L Catterton, da The Innovation Trust (circa 5,9 milioni), una società controllata da Ontario Teachers' Pension Plan Board, da Dafe 3000 S.r.l. (circa 216,7 mila) e Dafe 4000 S.r.l. (circa 1,8 milioni), due società controllate da Dario Ferrari, nonché dalla società per conto dell’AD Renato Semerari (92.250 azioni).

Il flottante è pari a circa 26,5% del capitale sociale senza tener conto dell’eventuale esercizio dell’Opzione di Over Allotment. In caso di integrale esercizio dell'Opzione di Over Allotment il flottante sarà pari a circa il 29,2% del capitale sociale della società. Dafe 4000 S.r.l. and Dafe 5000 S.r.l. hanno richiesto e ottenuto la maggiorazione dei diritti di voto per tutte le azioni nella loro titolarità. Le due holding, controllate dal fondatore Dario Ferrari, deterranno complessivamente circa 39 milioni di azioni corrispondenti al 40,7% del capitale sociale totale, con diritti di voto in assemblea pari al 57,9%.

Nell'ambito dell’Offerta, BNP Paribas, Morgan Stanley, UBS e Jefferies agiscono in qualità di joint global coordinators. BNP Paribas agisce anche in qualità di Sponsor a fini dell’ammissione a quotazione delle azioni. Rothschild & Co agisce in qualità di advisor finanziario della Società, mentre Cornelli Gabelli e Associati è l'advisor finanziario dell’azionista di controllo. Gli advisor legali incaricati dalla Società sono White & Case, Maisto e Associati, Studio Legale Giliberti Triscornia e Associati mentre Linklaters agisce in qualità di advisor legale per i joint global coordinators.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.