Facebook Pixel
Lunedì 17 Gennaio 2022, ore 05.34
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mercati europei prudenti con focus sull'inflazione

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Si muove all'insegna della prudenza la seduta delle principali borse europee, con gli investitori che guardano alle nuove letture sull'inflazione.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,159. Sostanzialmente stabile l'oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.825,1 dollari l'oncia. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 82,49 dollari per barile.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota +111 punti base, mostrando un piccolo calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,83%.

Tra gli indici di Eurolandia trascurata Francoforte, che resta incollata sui livelli della vigilia; nulla di fatto per Londra, che passa di mano sulla parità. Incolore Parigi, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 27.708 punti; sulla stessa linea, resta piatto il FTSE Italia All-Share, con le quotazioni che si posizionano a 30.421 punti.


In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo CNH Industrial (+2,00%), Interpump (+1,69%), Unicredit (+1,57%) e Banca Mediolanum (+1,17%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Moncler, che prosegue le contrattazioni a -2,96%.

Calo deciso per Enel, che segna un -1,31%.

Sotto pressione Nexi, con un forte ribasso dell'1,12%.

Fiacca Ferrari, che mostra un piccolo decremento dello 0,79%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, MARR (+2,55%), Esprinet (+2,33%), GVS (+2,18%) e Bff Bank (+1,97%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Maire Tecnimont, che continua la seduta con -4,43%.

Vendite a piene mani su Webuild, che soffre un decremento del 2,19%.

Soffre Carel Industries, che evidenzia una perdita dell'1,96%.

Preda dei venditori IREN, con un decremento dell'1,47%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.