Facebook Pixel
Domenica 22 Maggio 2022, ore 05.51
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee caute orfane di Londra

Timori persistenti legati alla variante omicron

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - All'insegna della prudenza il bilancio nel Vecchio Continente, orfane oggi della borsa di Londra chiusa per festività, mentre si distingue la performance positiva mostrata a Piazza Affari. A pesare sul sentiment degli investitori sono ancora i timori persistenti legati alla diffusione della variante Omicron ed il suo impatto sull'economia globale.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,131. L'Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,13%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l'1,03% e continua a trattare a 73,03 dollari per barile.

Aumenta di poco lo spread, che si porta a +137 punti base, con un lieve rialzo di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all'1,13%.

Nello scenario borsistico europeo trascurata Francoforte che resta incollata sui livelli della vigilia; incolore Parigi, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,27%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 29.642 punti.


Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, effervescente CNH Industrial, con un progresso del 2,5% dopo che l'assemblea straordinaria dei soci ha approvato lo scorporo di Iveco Group che sarà effettivo dal primo gennaio.

Si muove in territorio positivo Amplifon, mostrando un incremento dell'1,21%.

Composta Fineco, che cresce di un modesto +0,96%.

Performance modesta per Banca Mediolanum, che mostra un moderato rialzo dello 0,90%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Nexi, che continua la seduta con -0,79%.

Piccola perdita per Telecom Italia, che scambia con un -0,64%.

Tentenna ENI, che cede lo 0,60%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, GVS (+3,68%), doValue (+1,95%), Tod's (+1,94%) e Juventus (+1,59%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Caltagirone SpA, che prosegue le contrattazioni a -2,27%.

Calo deciso per Alerion Clean Power, che segna un -1,22%.

Sostanzialmente debole Ferragamo, che registra una flessione dello 0,72%.

Si muove sotto la parità ERG, evidenziando un decremento dello 0,70%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.