Facebook Pixel
Domenica 22 Maggio 2022, ore 07.10
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Super Green Pass a lavoro, il Governo lavora alla nuova misura per l'inizio del nuovo anno

Economia, Salute e benessere ·
(Teleborsa) - Con il nuovo anno dovrebbe arrivare anche l'estensione del Super Green Pass suoi luoghi di lavoro. È quanto ha riportato Ansa che indica il 5 gennaio come la data in cui potrebbe aver luogo il Consiglio dei Ministri chiamato a varare la nuova misura. Il 10 gennaio invece entrerà in vigore il 'quasi lockdown' per i non vaccinati (ovvero il certificato verde rafforzato obbligatorio ovunque, tranne che nei negozi e per i servizi essenziali). Si va assottigliando infatti il fronte del 'no' al Super pass per tutti i lavoratori, in primis Lega e M5s. A chiederlo a gran voce sono i governatori, che in queste ore tornano alla carica. "Le misure introdotte finora dal Governo per l'emergenza Covid appaiono del tutto insufficienti. Si prosegue sulla linea delle mezze misure e del tempo perso", ha attaccato il presidente campano, Vincenzo De Luca, mentre il ligure Giovanni Toti va oltre e chiede l'obbligo vaccinale: "per me si può fare domani mattina - ha affermato - semplificherebbe la vita e le regole per tante persone: qui posso entrare-lì non posso entrare, punto fine".



Sono entrate nel frattempo in vigore le nuove norme sulle quarantene, in cui è escluso l'isolamento per i vaccinati con booster o con due dosi da meno di quattro mesi o i guariti nell'arco dello stesso periodo che vengano a contatto con una persona positiva al Covid, se asintomatici. Il testo rivede le regole per la quarantena ed estende l'obbligo del Super green pass a diverse attività compresi i mezzi pubblici. Si prevede inoltre che il commissario Figluolo "d'intesa con il Ministro della salute" sigli un "protocollo d'intesa" con farmacie e rivenditori autorizzati per calmierare il prezzo delle mascherine Ffp2 "fino al 31 marzo 2022". Il governo monitorerà l'andamento dei prezzi.

Sono confermate le sanzioni che vanno dai 400 a 1000 euro per chi non rispetta le norme anti-Covid. Prevista la chiusura o la sospensione dell'attività da 1 a 10 giorni anche per alberghi, sagre, fiere e congressi, feste dopo le cerimonie che non verificheranno il Super Pass dei clienti e se non vengono rispettati l'obbligo di FFP2 per cinema, teatri e spettacoli, e le regole per le consumazioni al banco.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.