Facebook Pixel
Lunedì 23 Maggio 2022, ore 23.50
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Smart working sarà organizzato all'insegna della massima flessibilità

Lo stabilisce una circolare firmata dal ministro Brunetta e dal ministro Orlando

Economia ·
(Teleborsa) - Il ricorso allo smart working nella PA sarà all'insegna della massima flessibilità, nel senso che il lavoro agile potrà essere programmato sulla base di una rotazione del personale a carattere settimanale, mensile o plurimensile e potrà essere calibrato dalle singole amministrazioni anche in relazione all'andamento dei contagi.



E' quanto emerge da una circolare firmata dai Ministri per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, e del Lavoro, Andrea Orlando, per sensibilizzare le amministrazioni pubbliche e i datori di lavoro privati ad usare pienamente tutti gli schemi di lavoro agile già presenti all’interno delle rispettive regolazioni contrattuali e normative.

"Ogni amministrazione - si legge nella circolare - può programmare il lavoro agile con una rotazione del personale settimanale, mensile o plurimensile con ampia flessibilità, anche modulandolo, come necessario in questo particolare momento, sulla base dell’andamento dei contagi, tenuto conto chela prevalenza del lavoro in presenza indicata nelle linee guida potrà essere raggiunta anche nella media della programmazione plurimensile. In sintesi, ciascuna amministrazione può equilibrare il rapporto lavoro in presenza/lavoro agile secondo le modalità organizzative più congeniali alla propria situazione, tenendo conto dell’andamento epidemiologico nel breve e nel medio periodo, e delle contingenze che possono riguardare i propri dipendenti (come nel caso di quarantene breve da contatti con soggetti postivi al coronavirus)".



"La circolare firmata da me e dal ministro Orlando è immediatamente in vigore per mettere insieme il massimo di efficienza dei servizi alle famiglie e alle imprese con il massimo della sicurezza, e con il contributo a controllare l’evoluzione della curva pandemica" ha spiegato il Ministro Brunetta, ricordando che l'Italia si conferma prima in UE con l'obbligo vaccinale da 50 anni così come è stata la prima ad applicare l'obbligo del Green Pass e del Green Pass rafforzato.

A proposito della circolare, il titolare della PA ha parlato di "una grande prova di responsabilità condivisa, una decisione straordinaria per organizzare lo smart working in maniera intelligente e flessibile". "Il privato - ha sottolineato - utilizzerà il massimo della flessibilità per garantire sicurezza e servizi e per abbassare la curva del contagio e la stessa cosa farà il lavoro pubblico".


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.