Facebook Pixel
Lunedì 23 Maggio 2022, ore 10.48
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari tonica in un'Europa cauta

I mercati guardano ai dati sui nuovi occupati USA in arrivo prima dell'Opening Bell

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Prosegue all'insegna della prudenza il bilancio nel Vecchio Continente, mentre si distingue la performance positiva mostrata a Piazza Affari. Sul sentiment degli investitori regna un clima attendista in vista del rapporto sul lavoro USA, del mese di dicembre, mentre cercano di digerire le minute del FOMC (il comitato di politica monetaria della Federal Reserve) che hanno mostrato un atteggiamento più aggressivo.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,13. Poco mosso l'oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.793 dollari l'oncia. Lieve aumento del petrolio (Light Sweet Crude Oil) che sale a 79,95 dollari per barile.

Piccolo passo verso l'alto dello spread, che raggiunge quota +140 punti base, mostrando un aumento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all'1,29%.

Tra i mercati del Vecchio Continente fiacca Francoforte, che mostra un piccolo decremento dello 0,44%, Londra è stabile, riportando un moderato -0,02%, e andamento cauto per Parigi, che mostra una performance pari a -0,16%. Il listino milanese mostra un timido guadagno, con il FTSE MIB che sta mettendo a segno un +0,34%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share avanza in maniera frazionale, arrivando a 30.312 punti.


In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo STMicroelectronics (+5,64%) premiata dal mercato per i risultati preliminari del quarto trimestre annunciati prima dell'avvio del mercato.

Bene anche le banche come Banca Mediolanum (+2,14%) e Banco BPM (+1,12%). Fuori dal principale paniere vola Carige in attesa di novità dal Fitd sulle offerte arrivate per la banca ligure.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Campari, che continua la seduta con -1,37%.

Unipol scende dell'1,01%.

Discesa modesta per Mediobanca, che cede un piccolo -0,96%.

Pensosa Nexi, con un calo frazionale dello 0,93%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Sanlorenzo (+1,99%), Alerion Clean Power (+1,84%), Banca Ifis (+1,51%) e ERG (+1,23%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Juventus, che prosegue le contrattazioni a -2,83%.

Pesante Tod's, che segna una discesa di ben -2,36 punti percentuali.

Seduta drammatica per Brembo, che crolla del 2,09%.

Calo deciso per IGD, che segna un -1,71%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.