Facebook Pixel
Domenica 22 Maggio 2022, ore 06.20
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Male Piazza Affari in sintonia con gli altri Listini europei

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Milano è debole, in scia alle altre Borse di Eurolandia. Si muovono sopra la parità i titoli legati al petrolio, in scia ai rialzi delle quotazioni del greggio: il Brent è ai massimi da oltre sette anni per le tensioni in Medioriente che potrebbero frenare le forniture. Sul fronte macroeconomico, a novembre 2021 c'è stata una crescita congiunturale per le esportazioni (+2,7%) e le importazioni (+1,7%) italiane, mentre il sentiment degli investitori tedeschi è aumentato a gennaio sulle attese che la crescita economica riprenderà nei prossimi sei mesi.

Su Euronext Growth Milan spiccano le performance positive di TrenDevice (ricavi 2021 sopra le attese grazie al boom del 4° trimestre), Clabo (dopo i postivi dati preliminari gestionali per il 2021), Officina Stellare (grazie a una commessa da 8,5 milioni per una serie di telescopi spaziali) e Cofle (grazie all'avvio della copertura da parte di TP ICAP Midcap).

L'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,139. Prevale la cautela sull'oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,23%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento (+0,76%), raggiunge 84,91 dollari per barile.



Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +136 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all'1,30%.

Tra i mercati del Vecchio Continente spicca la prestazione negativa di Francoforte, che scende dell'1,09%, giornata fiacca per Londra, che segna un calo dello 0,54%, e Parigi scende dell'1,06%.

Sessione negativa per Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,79%; sulla stessa linea, giornata negativa per il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 29.913 punti, in calo dello 0,92%.

Pesante il FTSE Italia Mid Cap (-2,09%); sulla stessa linea, depresso il FTSE Italia Star (-2,15%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Tenaris (+1,38%), ENI (+0,64%) e Unicredit (+0,63%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Telecom Italia, che prosegue le contrattazioni a -3,39%.

Affonda Prysmian, con un ribasso del 3,19%.

Crolla Moncler, con una flessione del 2,74%.

Vendite a piene mani su DiaSorin, che soffre un decremento del 2,66%.

Nessun titolo del FTSE MidCap è riuscito ad uscire dal territorio negativo.

I più forti ribassi si verificano su Reply, che continua la seduta con -5,36%.

Pessima performance per El.En, che registra un ribasso del 3,99%.

Sessione nera per Carel Industries, che lascia sul tappeto una perdita del 3,98%.

In caduta libera Brembo, che affonda del 3,82%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.