Facebook Pixel
Sabato 25 Giugno 2022, ore 18.33
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

AdR sempre più “circolare”: accordo con Hera per accrescere sostenibilità Fiumicino e Ciampino

Dalla gestione dei rifiuti al trattamento delle acque reflue senza dimenticare l'ottimizzazione delle reti idriche

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino diventeranno modelli di circolarità grazie ad un protocollo sottoscritto da Aeroporti di Roma, la società che gestisce entrambi gli hub della Capitale, e la multiutility Hera. Grazie a questo accordo biennale saranno valutate iniziative riguardanti la gestione dei rifiuti, il trattamento delle acque reflue nell’impianto di depurazione aeroportuale e l’ottimizzazione della gestione delle reti idriche.



Azioni volte a rendere sempre più sostenibile il primo polo aeroportuale italiano ed il settimo a livello europeo, come certificato da Aci Europe, che ha premiato l’eccellenza di Fiumicino come miglior aeroporto d’Europa per tre anni consecutivi dal 2018 al 2020.

L'Aeroporto "Leonardo da Vinci" di Fiumicino vanta già una raccolta differenziata del 99% e negli ultimi 10 anni ha ridotto i consumi di acqua potabile per ciascun passeggero assistito di circa il 30% grazie ad una rete di distribuzione duale, che assicura il riutilizzo dell’acqua "recuperata" per tutti gli impeghi per cui l’acqua potabile non è necessaria: irrigazione, anti incendio, ecc. Il Gruppo Hera metterà dunque a disposizione la propria esperienza nel campo.

Per quanto riguarda l’area rifiuti, l’obiettivo è la definizione di linee guida per migliorare il recupero e riuso degli scarti prodotti in aeroporto, individuando le soluzioni migliori per gestire le principali tipologie di rifiuti (oli esausti, plastica, organico), minimizzando gli impatti ambientali e ottimizzando la gestione economica. Possibile il coinvolgimento di personale, fornitori e passeggeri, sia per il recupero che per la riduzione della produzione dei rifiuti.

Anche il sistema idrico sarà rivalutato ai fini di una possibile ottimizzazione del depuratore in un’ottica di economia circolare. Allo studio anche sistemi per ottimizzare la gestione delle reti idriche, per prevenire e limitare le perdite, con l’impiego anche di sensoristica evoluta e sistemi di intelligenza artificiale.

"Proseguiamo nel percorso di transizione ambientale cooptando le migliori eccellenze nazionali", ha dichiarato Marco Troncone, Amministratore Delegato di ADR, aggiungendo "l’ambito di azione sarà concreto e focalizzato su aree nelle quali ADR già esprime elevate performance, come la gestione dei rifiuti e del ciclo idrico, ma sulle quali intendiamo arrivare a livelli di eccellenza con il supporto di un riconosciuto leader specialistico".

"Questa intesa con Aeroporti di Roma è un esempio virtuoso di come la collaborazione tra aziende può essere un motore della sostenibilità con ricadute positive per l’ambiente", ha commentato Stefano Venier, Amministratore Delegato del Gruppo Hera.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.