Facebook Pixel
Sabato 28 Maggio 2022, ore 05.48
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

A Wall Street si scatenano gli acquisti

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Continua al rialzo l'ultima seduta della settimana per la borsa di Wall Street, nonostante le parole del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, in un'intervista a Marketplace. Il numero uno della banca centrale americana ha osservato che con un mercato del lavoro rigido che spinge al rialzo i salari, evitare una recessione che spesso segue un inasprimento delle politiche aggressive sarà una sfida. Powell ha affermato di comprendere il contraccolpo che i tassi più elevati possono causare, ma non ha escluso che la Fed deve agire in modo aggressivo.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones continua la giornata con un aumento dell'1,27%, a 32.133 punti, invertendo la tendenza rispetto alla serie di sei ribassi consecutivi, cominciata il 5 di questo mese; sulla stessa linea, in forte aumento l'S&P-500, che con il suo +2,29% avanza a quota 4.020 punti. Ottima la prestazione del Nasdaq 100 (+3,5%); sulla stessa linea, in netto miglioramento l'S&P 100 (+2,23%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti beni di consumo secondari (+3,82%), energia (+3,44%) e informatica (+3,33%).




Al top tra i giganti di Wall Street, Salesforce (+4,01%), Nike (+3,98%), American Express (+3,85%) e Goldman Sachs (+3,31%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Amgen, che ottiene -1,16%.

Sostanzialmente debole Merck, che registra una flessione dello 0,83%.

Si muove sotto la parità Johnson & Johnson, evidenziando un decremento dello 0,76%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Docusign (+15,05%), Lucid (+14,18%), Crowdstrike Holdings (+12,52%) e Zscaler (+11,76%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Amgen, che continua la seduta con -1,16%.

Contrazione moderata per Gilead Sciences, che soffre un calo dello 0,95%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti dei mercati statunitensi:

Venerdì 13/05/2022
14:30 USA: Prezzi import, mensile (atteso 0,6%; preced. 2,9%)
14:30 USA: Prezzi export, mensile (atteso 0,7%; preced. 4,1%)
16:00 USA: Fiducia consumatori Università Michigan (atteso 64 punti; preced. 65,2 punti)

Lunedì 16/05/2022
14:30 USA: Empire State Index (preced. 24,6 punti)

Martedì 17/05/2022
14:30 USA: Vendite dettaglio, annuale (preced. 6,9%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.