Facebook Pixel
Lunedì 27 Giugno 2022, ore 20.15
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

S&P: guerra, inflazione e covid pesano su crescita globale

Alimentano un'inflazione persistentemente elevata, la volatilità dei mercati e l'aumento dei rendimenti

Economia, Finanza ·
(Teleborsa) - Guerra, inflazione e pandemia pesano sulle condizioni del credito globale. E' quanto evidenzia S&P nell'ultimo report sottolineando che il "deterioramento delle condizioni macroeconomiche globali, unito all'accresciuta incertezza geopolitica e ai continui lockdown per il Covid in Cina, alimenta un'inflazione persistentemente elevata, la volatilità dei mercati e l'aumento dei rendimenti, delineando un outlook di crescente difficoltà per il credito".

Per il momento sottolinea l'agenzia, "i rating si mostrano resilienti, potendo beneficiare di economie ancora ampiamente in crescita, di consumi sostenuti dai risparmi delle famiglie e di liquidità record in ambito corporate".

S&P rileva quindi che "i rating potrebbero subire maggiori pressioni se la situazione dovesse persistere per più di uno o due trimestri o peggiorare ulteriormente, dato che le famiglie devono fare i conti con il calo dei redditi reali e l'aumento dei prezzi dell'energia e dei generi alimentari, mentre le imprese devono far fronte a condizioni di domanda più deboli, all'erosione dei margini e a condizioni di finanziamento più rigide".

Le insolvenze - conclude l'agenzia - "potrebbero iniziare a crescere verso la fine dell'anno e l'inizio del prossimo".


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.