Facebook Pixel
Giovedì 11 Agosto 2022, ore 22.21
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Giornata difficile per l'equity europeo. Milano in rosso

Tornano le preoccupazioni per crescita e inflazione

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Tutte in calo le principali Borse europee. Dopo due giorni di mini rally, sul sentiment degli investitori tornano le preoccupazioni per crescita e inflazione negli USA. Giornata "no" anche per il listino milanese che ieri ha pagato dazio a causa del maxi stacco cedole. In generale prevale la prudenza in attesa da oltreoceano del Redbook sul commercio e degli indici della Fed di Richmond. Attesi anche gli interventi del presidente della Fed Jerome Powell e della numero uno della BCE Christine Lagarde.

Sul mercato valutario, poco mosso l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,071, soglia (1,07 dollari) raggiunta dopo la conferma della BCE di due rialzi dei tassi di interesse, a luglio e a settembre. In questo modo, per la fine del terzo trimestre l'istituzione metterebbe fine ai tassi di interesse negativi. Lieve aumento per l'oro, che mostra un rialzo dello 0,38%. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 110,1 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +202 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 3,01%.

Tra gli indici di Eurolandia spicca la prestazione negativa di Francoforte, che scende dello 0,99%, sostanzialmente debole Londra, che registra una flessione dello 0,60%; Parigi scende dell'1,32%. Sessione negativa per Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,94%; sulla stessa linea, giornata negativa per il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 26.098 punti, in calo dello 0,89%.


Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in luce Inwit, con un ampio progresso dell'1,19%.

Bilancio positivo per Leonardo, che vanta un progresso dello 0,89%.

Sostanzialmente tonico Banco BPM, che registra una plusvalenza dello 0,68%.

Guadagno moderato per BPER, che avanza dello 0,61%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saipem, che prosegue le contrattazioni a -3,55%.

Calo deciso per Enel, che segna un -2,05%.

Sotto pressione STMicroelectronics, con un forte ribasso dell'1,99%.

In apnea Telecom Italia, che arretra del 2,06%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Cattolica Assicurazioni (+7,18%), Banca MPS (+2,64%), Credem (+2,07%) e Wiit (+1,70%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Antares Vision, che ottiene -3,08%.

Tonfo di OVS, che mostra una caduta del 2,69%.

Lettera su GVS, che registra un importante calo del 2,25%.

Scende Mfe B, con un ribasso del 2,13%.

Tra i dati macroeconomici rilevanti:

Martedì 24/05/2022
02:30 Giappone: PMI manifatturiero (preced. 53,5 punti)
10:00 Unione Europea: PMI composito (atteso 55,3 punti; preced. 55,8 punti)
10:00 Unione Europea: PMI servizi (atteso 57,5 punti; preced. 57,7 punti)
10:00 Unione Europea: PMI manifatturiero (atteso 54,9 punti; preced. 55,5 punti)
15:45 USA: PMI composito (preced. 55,1 punti).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.