Facebook Pixel
Giovedì 18 Agosto 2022, ore 09.27
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Open Fiber con Elis per formare tecnici della fibra da avviare nei cantieri

Economia, Telecomunicazioni ·
(Teleborsa) - 250 giuntisti, posatori e tecnici di delivery e 125 progettisti di rete e assistenti tecnici ha riguardato la formazione di giovani non occupati, 400 tecnici di delivery e 40 posatori come personale occupato. E' questo il bilancio 2021-2022 dell'accademia della fibra, nata dall'incontro fra Open Fiber ed il centro di formazione Elis, per formare personale da impiegare nei cantieri.




"La relazione con Elis è una relazione virtuosa perché consente di avviare nel mondo del lavoro persone di eccellente qualità e di ottima formazione, che fanno sì che l'ambiziosissimo progetto di Open Fiber, che punta a cablare per intero il Paese, sia portato a compimento", commenta Ivan Rebernik, Direttore Personale e Organizzazione di Open Fiber.


"Open Fiber è un soggetto che ha una storia relativamente breve in termini temporali, ma incredibilmente intensa. Un soggetto che investe 1 miliardo di euro all'anno per portare connettività in ogni comune di questo paese. Abbiamo ad oggi 14 milioni di unità immobiliari già connesse, oltre 2 milioni di clienti e contiamo di crescere ancora velocemente anche a seguito dell'aggiudicazione dei cluster dei bandi per le aree grigie", conclude Rebernik.

I corsi di Elis hanno come obiettivo quello di sopperire la mancanza di manodopera adeguatamente formata nei cantieri. L'opportunità riguarda i giovani e non solo, provenienti da tutta Italia.

Due studenti Elis hanno voluto raccontare la loro esperienza di formazione e successiva assunzione. Davide D’Amuri, operaio specializzato che lavora nei cantieri stradali per la posa della fibra, racconta come è venuto in contatto con Elis e come questa lo abbia subito messo in contatto con diverse società del settore. Un altro allievo di Elis, Edoardo Britti, ad un anno dal suo primo approccio con la fibra, racconta con entusiasmo il suo esordio come tecnico del delivery ed oggi il suo lavoro come assistente tecnico alle prese con il progetto di copertura delle aree bianche.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.