Facebook Pixel
Giovedì 11 Agosto 2022, ore 23.32
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Giornata no per il mercato americano

Finanza ·
(Teleborsa) - Wall Street chiude le contrattazioni in deciso ribasso, riavviando il trend negativo dell'ultimo periodo, sull'onda delle politiche restrittive delle banche centrali. Unico sollievo il buon andamento delle banche, dopo l'annuncio dei dividendi, e del settore viaggi, per effetto dello stop alle restrizioni Covid in Cina.

A New York, forte calo del Dow Jones (-1,56%), che ha toccato 30.947 punti; sulla stessa linea, profondo rosso per l'S&P-500, che si ferma a 3.822 punti, in netto calo del 2,01%.

Pessimo il Nasdaq 100 (-3,09%); sulla stessa linea, in forte calo l'S&P 100 (-2,26%).

In buona evidenza nell'S&P 500 il comparto energia. Nella parte bassa della classifica del paniere S&P 500, sensibili ribassi si sono manifestati nei comparti beni di consumo secondari (-4,03%), informatica (-3,01%) e telecomunicazioni (-2,92%).



Tra i protagonisti del Dow Jones, Chevron (+1,69%), DOW (+0,67%) e United Health (+0,55%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Nike, che ha archiviato la seduta a -6,91%.

Crolla Salesforce, con una flessione del 5,43%.

Vendite a piene mani su Home Depot, che soffre un decremento del 4,44%.

Sotto pressione Microsoft, con un forte ribasso del 3,17%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Qualcomm (+3,48%) e Xcel Energy (+0,95%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Datadog, che ha terminato le contrattazioni a -7,49%.

Pessima performance per Mercadolibre, che registra un ribasso del 7,29%.

Sessione nera per Docusign, che lascia sul tappeto una perdita del 6,83%.

In perdita Match, che scende del 6,38%.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.