Facebook Pixel
Giovedì 11 Agosto 2022, ore 10.16
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Covid, Costa: al momento no misure restrittive su tavolo Governo

Oggi poco più di 36mila nuovi casi in Italia

Economia, Salute e benessere ·
(Teleborsa) - Sono poco più di 36mila i nuovi casi di contagio da Coronavirus registrati nel nostro Paese nelle ultime 24 ore (a fronte però di un numero decisamente più basso di tamponi, come succede nel post weekend) con il tasso di positività poco sopra il 27%. Sono 59 le vittime. Questi i numeri del bollettino diffuso oggi, lunedì 4 luglio, come ogni giorno dal Ministero della Salute.





"Al momento sul tavolo del governo non c’è nessuna misura restrittiva all’esame”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, in un’intervista a RaiNews24 a proposito della pandemia di Covid-19 in Italia. "I dati ci dicono che siamo in una fase certamente positiva e gestibile, dobbiamo monitorare con grande attenzione. Valuteremo quelli che saranno gli scenari nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, ma credo che sia anche sbagliato dire che sarà un autunno catastrofico. Credo che oggi gli italiani, dopo due anni e mezzo di restrizioni e sofferenza, abbiamo bisogno di messaggi positivi e rassicuranti".


Dobbiamo dire con chiarezza - ha proseguito Costa - che il governo è pronto ad affrontare e a gestire qualsiasi scenario avremo di fronte, nella speranza di avere nel frattempo a disposizione vaccini nuovi e aggiornati, che ci permetteranno di affrontare anche le fasi nuove di questa pandemia”.

WLa nostra preoccupazione sono i fragili, oggi la nostra libertà ci costa duemila morti al mese".
Lo ha detto Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale dell'Ordine dei Medici e della sezione di Bari, intervenendo a Bari al convegno dal titolo 'Lo strano caso Covid, prevedere l'imprevedibile'.


Intanto, secondo il report sulle vaccinazioni contro il Covid-19 nel nostro Paese aggiornato con i dati di oggi sono state somministrate fino ad ora 138.303.139 dosi. Sono 48.654.158 le persone che hanno ricevuto le due dosi del primo ciclo o il vaccino monodose, una cifra pari a oltre il 90,11% della popolazione interessata. Sono 39.794.567 le persone che hanno ricevuto la terza dose, pari all'84,32% della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale. I bambini tra i 5 e gli 11 anni che hanno ricevuto almeno una dose sono 1.397.510.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.