Facebook Pixel
Sabato 3 Dicembre 2022, ore 09.59
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Andamento depresso per Milano e le altre Borse europee

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Giornata negativa per Piazza Affari e gli altri Eurolistini, che scambiano in pesante ribasso in scia alla brutta performance delle borse asiatiche e di Wall Street. A preoccupare i mercati sono i timori di recessione, alimentati da alcuni dati macro negativi, e le aspettative di un aumento dei tassi USA, rinvigorite dal dato dell'inflazione.

Seduta in frazionale ribasso per l'Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,28%. L'Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.663,2 dollari l'oncia. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 84,19 dollari per barile, con un calo dell'1,07%.



Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +229 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 4,07%.

Tra i mercati del Vecchio Continente pesante Francoforte, che segna una discesa di ben -1,68 punti percentuali, senza spunti Londra, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi, e calo deciso per Parigi, che segna un -1,39%.

Giornata “no” per la Borsa italiana, in flessione dell'1,11% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, perde terreno il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 24.039 punti, ritracciando dell'1,10%.

In ribasso il FTSE Italia Mid Cap (-1,11%); con analoga direzione, in rosso il FTSE Italia Star (-1,33%).

Al top tra le azioni più importanti di Milano, segna un buon incremento Saipem, che riporta un +1,24% rispetto al precedente.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Telecom Italia, che continua la seduta con -5,42%.

Sotto pressione CNH Industrial, con un forte ribasso del 3,64%.

Seduta negativa per Poste Italiane, che scende del 2,64%.

Sensibili perdite per Moncler, in calo del 2,47%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Ariston Holding (+10,75%), che ha annunciato iri una imprtante acquisizione, seguita da Datalogic (+2,77%), Sanlorenzo (+0,94%) ed ERG (+0,86%).

Le più forti vendite si registrano su Saras, che prosegue le contrattazioni a -4,37%.

Soffre Banca MPS, che evidenzia una perdita del 4,03%, all'indomani del via libera all'aumento di capitale e raggruppamento azionario.

In apnea Sesa, che arretra del 3,77%.

Tonfo di Mfe B, che mostra una caduta del 3,59%.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.